Web design agency Bologna
Web news
AI e marketing (part 1)
Le AI (intelligenze artificiali) stanno entrando sempre di più nelle nostre vite, dagli assistenti vocali che abbiamo a casa e sul telefono, ai chatbot che ci rispondono sul web al posto di persone fisiche. Ma non solo, rivoluzioneranno (o stanno rivoluzionando) anche il mondo del marketing e della comunicazione. Ci aiuteranno tantissimo, pensiamo alla quantità di dati che le aziende hanno oggi, dalle mail dei clienti ai profili di chi ci mette 'mi piace' sui social, parliamo di una quantità enormi di dati non facile da sfruttare in modo adeguato. Qui entra in campo l'intelligenza artificiale che ci può aiutare e non poco. Una AI ben progettata potrà vagliare tutti i dati e indirizzare le campagne solo ai profili più interessati a un determinato prodotto o servizio, permettendoci di ottimizzare i costi con risultati molto maggiori. La nostra web agency si occupa principalmente di creazione siti web, marketing online e tradizionale, comunicazione: contattaci per informazioni sui nostri servizi. Google la utilizza per le campagne AdWords con ottimi risultati, è in grado di proporre gli annunci al pubblico più pertinente con un incremento del rapporto click visualizzazioni sempre più ottimizzato. In futuro vedremo un inserimento della AI praticamente in ogni campo con risultati impensabili fino a pochi anni fa. al 10%).
Contenuti e mobile
In passato i primi siti mobile venivano sviluppati con meno contenuti rispetto ai siti desktop, veniva fatta una versione più 'light' perché le connessioni mobile erano molto lente e avrebbero fatto troppa fatica a caricare i siti pesanti progettati per i computer. Questo permetteva di avere siti veloci e fruibili anche dagli smartphone, che oltretutto erano più piccoli e meno adatti a navigare siti articolati. Oggi tutto è cambiato, quando ci occupiamo di realizzazione siti web dobbiamo fare molta attenzione perché Google ragiona 'mobile first', ovvero da più importanza alla versione mobile che a quella desktop, questo comporta che i contenuti che non compaiono nella versione mobile ma solo in quella desktop non vengono indicizzati. La tecnologia responsive ci consente di creare un unico sito che si adatterà ai diversi monitor, inoltre le connessioni degli smartphone oggi sono molto più veloci di un tempo e non ci costringono più a versioni ridotte per problemi di peso, tuttavia la velocità di caricamento è oggi un fattore molto importante di indicizzazione per cui conviene essere light su qualunque piattaforma, dando sempre maggior importanza al mobile sempre nell'ottica della politica ormai consolidata del 'mobile first'.
SERP features
SERP (Search Engine Results Page) rappresenta le pagine visualizzate dagli utenti a seguito di una ricerca sui motori. Come è possibile immaginare è in continua evoluzione con nuove caratteristiche che la rendono sempre più precisa e affidabile. Le web agency che si occupano di creazione siti web e SEO sanno bene che ottimizzare un sito web non è una cosa così immediata, oltre alle modifiche sul codice occorre un lavoro di monitoraggio e di analisi della concorrenza per poter competere e ottenere buoni risultati. L'algoritmo di Google ad esempio viene continuamente aggiornato e modificato, ogni modifica può cambiare il modo di esporre i risultati e di conseguenza i siti devono adattarsi per restare visibili. Ma cosa sono le SERP feautres? Sono tutti quei risultati alternativi ai classici risultati organici rappresentati da title e description. Ad esempio i featured snippets che danno una risposta sintetica a una domanda posta su Google, I local pack che visualizzano risultati basati sulla posizione geografica come ad esempio aziende locali, le recensioni, i sitelink che propongono dei link diretti alle sezioni di un sito internet, i video, le immagini, i risultati delle campagne pay per click a pagamento che compaiono all'inizio o alla fine della pagina.
Landing pages efficaci (part 2)
Dopo aver visto di cosa si tratta e cosa serve vediamo come strutturarla. Come prima cosa dobbiamo valutare l'obiettivo di questa pagina, ovvero che tipo di azione vogliamo far fare al visitatore. Una landing page che deve farci ottenere le mail degli utenti sarà diversa da quella che ci dovrà far vendere un prodotto. Alcuni degli obiettivi possono essere: iscrizione alla newsletter, contatto, acquisto, registrazione, ecc. Quando ci occupiamo di creazione siti web e SEO utilizziamo quasi sempre le landing pages pe le keywords principali. La struttura prevede un titolo ben visibile, con le parole chiave, dovrà essere chiaro e conciso, dovrà far capire all'utente che è nella pagina giusta rispetto alla sua ricerca. Il testo seguente dovrà dare all'utente tutte le informazioni necessarie in poche righe, tutto ciò che gli serve per convincersi a compiere l'azione, più avanti possiamo mettere testi più lunghi per chi vuole approfondire. Immagini e video sono molto importanti, i video possono per esempio spiegare i benefici che il vostro prodotto può arrecare, le immagini posso mostrarne il funzionamento o l'utilizzo. Per funzionare devono essere personalizzate al massimo in base al brand e la risultato che si vuole ottenere.
Landing pages efficaci (part 1)
La landing page è una pagina web dove l'utente arriva dopo aver cliccato un link di qualche annuncio sponsorizzato o semplicemente dai classici link dei motori di ricerca, la pagina viene appositamente sviluppata per le parole chiave di quell'annuncio pubblicitario o utilizzando le parole chiave tramite le quali vogliamo posizionarla nei motori di ricerca, sarà strutturata in modo da guidare e invogliare l'utente a compiere un'azione come cliccare un pulsante, lasciare la propria mail, acquistare un prodotto o semplicemente contattarci.Lo scopo è trasformare un normale visitatore in un probabile cliente. Di solito in fase di realizzazione siti web le web agency chiedono al cliente se è interessato a fare campagne a pagamento in modo da predisporre il sito web con tutte le landing pages necessarie. Anche per un buon posizionamento organico è necessario costruire delle landing pages tematiche in base alle parole chiave, aiuteranno molto sia nel posizionamento del sito che nell'aumentare le conversioni delle visite. Nella prossima news vedremo come strutturare questa pagina, quali elementi utilizzare e come inserirli.
Siti web e sicurezza (part 4)
Altro sistema da utilizzare è il captcha: ovvero quella serie di numeri e lettere non facilissimi da leggere che dobbiamo inserire prima di inviare una mail da un form. Questo permette di proteggerci da bot e spammer che potrebbero compilare i form in modo automatico inviando posta indesiderata a noi ma, in caso di form poco protetti anche ad altri destinatari cambiando la mail di destinazione e queste mail risulterebbero inviate dal nostro sito lasciando il colpevole nel massimo anonimato. I forma dovranno comunque richiedere obbligatoriamente l'accettazione della privacy policy e il sito dovrà avvisare dell'uso dei cookie, questo ovviamente non ci garantisce una maggior sicurezza ma ci libera da responsabilità legali. Come abbiamo visto la sicurezza di un sito dipende in parte da noi e in parte da chi gestisce il server, dobbiamo ricordarci di proteggere al meglio i nostri computer con antivirus a pagamento conosciuti evitando antivirus mai sentiti prima o gratuiti, non che l'open source non vada bene ma come possiamo immaginare un buon servizio con programmatori che ci lavorano quotidianamento non si paga con un banner pubblicitario.
Siti web e sicurezza (part 3)
Altro punto importante, nel caso il vostro sito sia stato sviluppato in WordPress o comunque con CMS open source è tenerli sempre aggiornati. Purtroppo l'open source per sua natura (gratuito e con il codice a disposizione di tutti per essere analizzato e individuare delle falle) è facilmente hackerabile, gli aggiornamenti in genere vanno a chiudere eventuali buchi, tuttavia aggiornarlo in continuazione rischia di creare problemi perché i plugin potrebbero non essere compatibili con la nuova versione, infatti l'open source dovrebbe essere gestito o da una web agency o da un utente con un minimo di esperienza in queste problematiche. ND realizzazione siti web Bologna può migliorare la sicurezza del vostro sito WordPress, contattaci per informazioni. La stessa cosa vale per i programmi che utilizziamo abitualmente ogni giorno, il browser per esempio, se troppo dato può essere una comoda porta di accesso al nostro computer, in questi casi basta aggiornare, non esistono problemi di compatibilità a meno che non abbiamo un computer con sistemi operativi e hardware molto vecchi.
Siti web e sicurezza (part 2)
Continuiamo con l'argomento sicurezza. L'utilizzo del protocollo https offre un'ottima protezione per la trasmissione di dati in rete grazie all'utilizzo di certificati SSL (Secure Socket Layer). Ormai questo protocollo è utillizzando dalla maggioranza dei siti web sia per la sicurezza che per il lsuo valore come fattore di posizionamento, infatti Google lo include tra i parametri per valutarer la rilevanza di un sito e di conseguenza il suo posizionamento, anche il noto motore di ricerca ha contribuito alla sicurezza della rete. Quando ci occupiamo di creazione siti web per i nostri clienti diciamo una cosa che può sembrare banale ma è una delle maggiori cause di vulnerabilità: utilizzare password sicure, le classiche '11111', il nome del figlio, il nostro nome più l'anno di nascita ecc. non sono assolutamente sicure. Anche lo username non dovrebbe mai essere 'admin' o il nostro nome per esempio, tutti dati che potrebbero essere facilmente individuati da un malintenzionato.
Siti web e sicurezza (part 1)
La sicurezza di un sito web è una delle priorità nelle aziende moderne, garantire la sicurezza dei dati acquisiti, delle proprie pagine web e dei propri database non è più trascurabile. I provider appena rilevano un attacco a un sito web lo oscurano, evitando che chi ha bucato il sito lo usi per i propri scopi (spesso viene utilizzato per inviare mail phishing non rintracciabili), oltre al danno di dover sistemare il sito si rischia anche di stare offline qualche giorno con i relativi danni economici. Se poi vengono rubati dati sensibili dei nostri clienti andiamo incontro a problemi ancora più grandi. La nostra agenzia mette in atto tutte le tecniche attualmente disponibili per evitare problemi di questo tipo, tuttavia è possibile che vengano rubati gli accessi dal computer dell'amministratore del sito, che venga bucato il server, ecc. ma in fase di realizzazione siti web occorre fare molta attenzione. La prima cosa è scegliere un provider affidabile, che tenga aggiornati i server e che utilizzi tutti i sistemi attualmente disponibili per proteggere i server, se hanno un'assistenza disponibile sette giorni su sette è anche meglio: se vi attaccano il sito di venerdì dovreste aspettare il lunedì per risolvere.
SEO e SEM (part 4)
Il SEM è un investimento a breve termine che offre risultati immediati, visite, vendite, ogni tipo di interazione che stiamo cercando di ottenere in rete inizierà subito dopo l'avvio della campagna. Prendiamo l'esempio di Adwords, una volta finita la campagna e accesa il sito comincerà a fare visite dopo pochi minuti, il fatto di vendere dipenderà dal prodotto, se avrà un prezzo competitivo (in caso di prodotti paragonabili), se sarà un prodotto di qualità, se il sito consente l'acquisto in modo facile, ecc. La nostra agenzia web affianca molto spesso campagne pay per click o social ai servizi di creazione siti web. Tutto questo però ha un costo, nel caso di Adwords ogni volta che sarete cliccati pagherete il costo del click relativo a quella parola (con unn limite massimo giornaliero a vostra scelta), nel caso dei social pagherete uan cifra per tot. visualizzazioni, costi che saranno costanti nel tempo. Come avrete capito dovendo scegliere la valutazione viene fatta in base alla fretta (il SEM parte immediatamente) e al budget (il SEM nel lungo periodo è più costoso del SEO), se avete un budget limitato e non avete troppa fretta optate per il SEO, se avete fretta e un budget un po' più sostanzioso optate per il SEM. ND realizzaizone siti web Bologna è a vostra disposizione per preventivi gratuiti su come promuovere il vostro sito web o il vostro e-commerce.
SEO e SEM (part 3)
Esiste un 'però' nel SEO, nessuno potrà garantirvi un posizionamento ai primi postiper le keyword più competitive, può riuscirci ma anche no, perché dovrà competere con siti che hanno un'anzianità maggiore, con siti che investono molto più di voi nel SEO, che hanno migliaia di link in entrata che voi non potrete mai avere, diciamo che garantire le prime posizioni con keywords molto competitive è impossibile o poco serio da parte dell'agenzia che lo propone perché nessuno può garantire al 100% le prime 3 posizioni. La nostra web agency si occupa di SEO e realizzaizone siti internet da vent'anni con ottimi risultati di posizionamento, ma preferiamo essere onesti dicendo che faremo tutto il possibile per il miglior risultato (a volte fanno vedere il primo posto ai clienti con keywords a bassa concorrenza, il cliente non lo sa e vede solo il primo posto senza valutare che non porterà nessun nuovo cliente). Prendiamo in esame il SEM ...
SEO e SEM (part 2)
Il SEM (Search Engine Marketing) consiste nel promuovere un sito web online mediante canali che permettono di targhetizzare i destinatari delle inserzioni, come ad esempio campagne pay per click su Google o sui social networks. In realtà è più articolato e si sviluppa anche attraverso altre modalità ma qui prenderemo come esempio AdWords di Google e campagne a pagamento sui social. La bostra agenzia abbina spesso questo tipo di promozione a servizi di realizzazione siti web e creazione siti e-commerce, vediamo ora cosa scegliere tra SEO e SEM. Iniziamo col dire che uno non esclude l'altro, ovvero abbinare queste due modalità di promozione offre risultati notevoli, ma spesso il budget ci obbliga a una scelta. Il SEO è un investimento che da risultati a medio lungo termine, non è possibilei raggiungere i primi posti dei motori in breve tempo ma occorre parecchio lavoro e costante nel tempo, il costo sarà sicuramente maggiore in fase iniziale ma nel tempo costa meno del SEM perché una volta raggiunto un buon risultato mantenerlo richiederà poco lavoro (tranne casi di settori ad altissima concorrenza dove occorre un lavoro costante sempre). Continua ...
SEO e SEM (part 1)
Dove è meglio investire il budget che abbiamo a disposizione per la pubblicità online? Nel SEO o nel SEM? Se non sapete cosa siano o quale sia la differenza tra le due opzioni leggete questa news. Iniziamo spiegando il significato di questi due termini. Il SEO (Search Engine Optimization) è l'ottimizzazione del sito web per ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca. Come ottenerlo è un discorso lungo che abbiamo affrontato in passato, in poche parole consiste nel modificare il sito perché abbia tutti i parametri che i motori di ricerca richiedono. La nostra web agency compie quest'azione in fase di creazione siti web ma ci è capitato spesso di fare SEO su siti realizzati da altre agenzie web. Lo scopo è migliorare il posizionamento organico, ovvero non a a pagamento, i risultati che vediamo in Google subito sotto a quelli sponsorizzati. Continuiamo con la prossima news dove spieghiamo il SEM e dove sia meglio investire i nostri soldi tra queste due opzioni.
Social Media Manager (part 2)
Il social media manager si occupa delle pagine social all'interno di un piano editoriale ben studiato in base agli obiettivi da raggiungere e al pubblico su cui occorre puntare. Quando ci si trova di fronte a grandi realtà con budget corposi verranno coinvolti video maker, grafici, copywriter, interpreti, tuttavia un vero professionista anche con pochi mezzi a disposizione saprà fare una campagna social dai risultati eccellenti, sfruttando al meglio le risorse messe a disposizione. Ci occupiamo di realizzazione siti web e social networks da tanti anni e la cosa che abbiamo notato al di la delle possibilità di spesa del cliente è l'empatia di chi gestisce i social nei confronti del pubblico, a volte basta una frase detta al momento giusto, un post talmente azzeccato e interessante con argomenti che nessuno aveva trattato per avere centinaia di condivisioni. La nostra agenzia affianca al social media manager tutte le figure necessarie, dal grafico al fotografo, per ottenere i migliori risultati senza la necessità di coinvolgere risorse esterne che oltre ad aumentare i costi non avrebbero quella continuità comunicativa che hanno professionisti che ogni giorno lavorano assieme su progetti sempre diversi.
Social Media Manager (part 1)
C'è molta differenza tra aprire degli account sui social per essere presenti e gestirli in modo professionale: qui interviene il social media manager. Affidarsi a un professionista per gestire le proprie piattaforme garantisce dei risultati difficilmente ottenibili altrimenti. Tutto ciò che viene fatto deve far parte di una strategia globale studiata per raggiungere gli obiettivi, non si tratta solo di scrivere un post ogni tanto e rispondere ai commenti. Ci occupiamo di creazione siti web e social network da tanti anni e abbiammo visto aziende ottenere ottimi risultati dopo una gestione professionale e continuativa. Ovviamente sta nell'onestà della web agency farvi capire se il vostro prodotto/servizio è adatto a queste piattaforme, se sì a quali (quello che va bene su instagram a volte non è adatto a Facebook e viceversa). Inutile voler far fare tutto ai clienti per poi non lasciarli soddisfatti, non è la nostra politica, ci è anche capitato di sconsigliare delle promozioni sui social per via del prodotto che non ritenevamo adatto, si sono rivolti altrove e dopo un peridoo di prova hanno abbandonato tutto, spendendo soldi che potevano traghettare sui pay per click o altro.
Monetizzare un blog (part 3)
Infine vediamo l'ultimo metodo: se avete lavorato bene, scritto articoli interessanti che hanno fatto crescere il vostro pubblico in modo progressivo raggiungendo dopo qualche anno miglia di visite al giorno, avete giocato bene le vostre carte senza esagerare in nulla, pochi banner pubblicitari, pochi servizi a pagamento, niente che infastidisse i vostri seguaci convincendoli a restarvi fedeli fino alla fine allora il vostro blog è maturo e ... pronto per essere venduto. A volte non solo è conveniente ma è anche l'unica strada per farlo crescere. Quando cresce notevolmente richiede molto lavoro sia per i contenuti che a livello di software, spesso venderlo a web agency che trattano comunicaizone e creazione siti web, se interessate, è un'ottima strategia per monetizzare e non di rado capita che il fondatore resti nel team o come socio o come editore (pagato direttamente o a percentuale sui ricavi), perché in fondo resta la persona che conosce meglio di tutti il suo pubblico.
Monetizzare un blog (part 2)
Passiamo al terzo metodo: vendere direttamente qualcosa (non tramite affiliazione). Ad esempio potete vendere degli e-book scritti da voi sugli argomenti che trattate, oppure dei beni fisici, esempio fate recensioni sui cosmetici potete vendere alcune linee di cosmetici aggiungendo un e-commerce al vostro blog. La nostra web agency è a vostra disposizione per preventivi gratuiti in merito a realizzazione siti internet e consulenze su come guadagnare online. Alcuni siti web si finanziano chiedendo donazioni, sembra una cosa assurda ma se offri articoli di qualità, consigli tecnici utili, tutorial che nessun altro fa, le persone sono diposte a sostenervi, ti daranno poco ma se lo fanno in tanti la cosa diventa interessante. Potete chiedere un compenso per consulenze e consigli, ovviamente dovete essere preparati e averlo dimostrato con post interessanti e originali, ma se fidelizzate i visitatori questi ultimi non avranno problemi a pagarvi per una consulenza.
Monetizzare un blog (part 1)
Molti nostri clilenti ci chiedono come muoversi per monetizzare un blog, spesso trattano argomenti interessanti e il pubblico pian piano aumenta, la voglia di guadagnare dal sito è una conseguenza logica e del tutto naturale. Ci occupiamo di realizzazione siti web e comunicazione ormai da tanti anni e la realtà è che non è facile, ma se il pubblico c'è occorre sempre tentare, vediamo come. Se trattate argomenti che riguardano prodotti acquistabili online potete valutare l'idea di aderire a programmi di affiliazione. Si tratta di mettere sul vostro sito il prodotto, per esempio alla fine di una recensione, con il link per acquistarlo, se avete aderito al programma di affiliazione riceverete una (piccola) provvigione per ogni vendita che si conclude dopo il click sul vostro sito. Altro metodo, forse quello più conosciuto anche da chi non è del settore sono i banner pubblicitari. Inutile dire che non bisogna esagerare per non infastidire i visitatori e che i banner dovrebbero trattare argomenti che possono interessari il tuo pubblico.
Lead Magnet
Abbiamo visto come le web agency creano lead generation per i propri clienti, il lead magnet è indispensabile per ottenere buoni risultati. Web marketing e realizzazione siti web Bologna - contattaci per far crescere il tuo business online.Facciamo l'ipotesi che la vostra home page si apra con un popup molto semplice che chiede la mail per l'iscrizione alla newsletter, qui non abbiamo nulla di 'magnetico', nulla che attiri l'utente e lo invogli a darvi la mail. Dobbiamo offrire qualcosa che dovrà essere: gratuito, correlato al prodotto/servizio che vendiamo, utilizzabile entro breve. Se il cliente arriva sul vostro sito perché avete un articolo che parla di auto, regalargli un PDF con la recensione del modello di cui parla l'articolo sarà abbastanza 'magnetico' e ci farà ottenerei suoi dati. Per far questo bisogn offrire qualcosa che non si trovi altrove (almeno non gratis) e sarà importante fare una pagina dedicata per valorizzarlo, magari con un estratto e per proseguire occorrerà iscriversi.
Lead Generation
La Lead Generation consiste in tutte quelle azioni di marketing volte a trovare clienti realmente interessati a ciò che proponiamo, potremmo dire contatti di qualità. Inutile dire che oggi il canale più importante è la pubblicità online che ha soppiantato già da tempo pubblicità televisive e radiofoniche. Le web agency che si occupano di comunicazione e realizzazione siti web utilizzano diverse tecniche: SEO, social media marketing, content marketing, e-mail marketing, ecc. Una tecnica molto utilizzata è quello di dare qualcosa in cambio della mail, per sempio l'accesso a un video che si sblocca solo tramite una convalida per e-mail. Per attirare gli utenti sul sito e fargli sapere che gli offri qualcosa in cambio della mail occore fare pubblicità a pagamento e azioni sui social per raggiungere quante più persone possibile, cercando di mirare solo al target che ci interessa, ovvere possibiili clienti.
Conversioni (part 2)
I simboli: quando su un sito troviamo certificazioni, loghi di PayPal, carte di credito, stelline relative ai giudizi degli utenti, ecc. veniamo condizionati e la nostra fiducia aumenta, anche se quei simboli chiunque li può scaricare dal web e metterli nel sito, ma funzionano. Regalare qualcosa è un altro modo per invogliare gli utenti per esempio a lasciare la loro mail, ad esempio 'se ti iscrivi alla newsletter riceverai gratis (ben evidenziato) un mese di abbonamento'. La nostra web agency si occupa di realizzazione siti web a Bologna, contattaci per aumentare le conversioni del tuo sito! Altro punto importante sono i form di contatto, chiedere sempre meno dati possibili per essere contattati, nome, cognome, mail e testo del messaggio, evitare indirizzo, città, ecc. perfino il captcha a volte può demotivare l'utente a contattarvi. infine una cosa su cui noi puntiammo molto, ovvero l'ordine, gli spazi vuoti, una organizzaziione degli elementi molto semplice e pulita.
Conversioni (part 1)
Ogni cliente desidera un sito che convinca i visitatori a compiere un'azione, in genere acquistare o contattare, questa azione è detta 'conversione'. Il web design è fondamentale per ottenere una conversione, più del 90% si farà influenzare dal design, il 75% degli utenti valuta il brand in base al design del sito. Quando ci occupiamo di realizzazione siti web non cerchiamo solo di creare una grafica impattante ma la studiamo in modo da 'guidare' l'utente verso la conversione. Nelle news precedenti abbiamo già parlato dell'importanza che rivestono i colori nell'emozionare e condizionare il visitatore, vediamo altri aspetti importanti: il primo che consideriamo è l'usabilità, ovvero la facilità con cui l'utente può acquistare o contattare, il trovare tutto immediatamente senza dover cercare. I video influiscono all'aumento delle conversioni, sono meno impegnativi rispetto alla lettura e sicuramente più coinvolgenti (sempre considerando video di qualità professionale).
Linkedin (part 4)
Per posizionarsi occorre spendere molto tempo sul social, possedere un profilo premium, fare promozioni, ottiimizzarlo al maassimo come visto in precedenza. Purtroppo spesso il tempo manca e conviene appoggiarsi a web agency che si occupano di realizzazione siti web e social. Altro metodo è quello di raggiungere una buon popolarrità altrove (esempio su Facebook) e traghettare gli utenti verso il profilo. Creare un contenuto nuovo al giorno è una regola che vale per ogni social, anche qui è fondamentale per la riuscita del nostro obiettivo. Creare contenuti interessanti in primis, con le parole chiave al proprio interno, partecipare ai gruppi, essere presenti e attivi all'interno del social è obbligatorio per aumentare la visibilità del nostro profilo. Anche le immagini che abbiniamo ai contenuti sono importanti, devono attirare e invogliare a leggere il testo.
Linkedin (part 3)
Le esperienze lavorative e professionali, la propria formazione, sono tutti dati fondamentali per far capire a chi ci legge come siamo arrivati a svolgere questa professione, come abbiamo assimilato le competenze che ci qualificano. I dati dovranno essere inseriti in modo sintetico ma senza tralasciare nulla, evitando i nomi delle aziende o delle persone con cui abbbiamo collaborato. Non lasciare mai spazi temporali vuoti, daremmo a chi ci legge il pretesto per immaginarsi situazioni a noi negative in ottica di curriculum, meglio indicare anche esperienze poco gratificanti piuttosto che buchi temporali. In questi testi inseriremo le parole chiave con cui vogliamo essere trovati, dovranno essere quelle già inserite nella headline iniziale, deve esserci una corrispondenza. Se i collaboratori, amici, ex datori di lavoro confermano le competenze sarà un fattore di ranking molto importante. ND realizzazione siti web Bologna contattaci per posizionare il tuo profilo.
Linkedin (part 2)
Continuiamo con la news dedicata al social per aziende, professionisti e lavoratori. Altro punto fondamentale sono i propri dati personali. Per chi entra sapere subito chi siete, cosa fate, di cosa vi occupate, le vostre esperienze lavorative è importantissimo, altrimenti passerà altrove. Occorre far capire i vantaggi che potremmo portare all'azienda o chi farà business con noi, il nostro 'valore aggiunto'. Infine indicare mail, sito web, tutto ciò che occorre per contattarci. Importantissimo è il riepilogo del profilo, in duemila caratteri inserirai la prole chiave che devono combaciare con quello che indicherete nel profilo, probabilmente questo è il testo più importante del profilo. Usiamo la lingua per noi più interessante a livello lavorativo. Nel posizionamento dei moduli inutile dire che le informazioni più importanti dovranno essere all'inizio del testo, a seguire approfondimenti o informazioni meno rilevanti. Contatta ND realizzazione siti web Bologna per gestire il tuo profilo.
Linkedin (part 1)
Il Social Network per eccellenza dedicato a professionisti, lavoratori e aziende, nato per mettere in comunicazione le imprese con i lavoratori sta crescendo mostrando aspetti che forse non erano stati calcolati nella fase iniziale. Come possiamo immaginare la visibilità è importante come in tutto il mondo web. oggi le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO lavorano anche su questa piattaforma per conto dei propri clienti. Emergere non è facile, ad oggi conta più di 9 milioni di utenti in cerca di lavoro o contatti per fare business. La prima cosa da fare è ottimizzare al meglio il proprio profilo, per renderlo interessante e visibile. Oggi i datori di lavoro tendono sempre a guardare il vostro profilo prima di contattarvi, per cui occorre giocarsi bene le proprie carte per far colpo su chi vi legge. Inutile dire che deve essere 'ricco' e con contenuti interessanti. la foto è importantissima, un volto o il logo dell'azienda vanno bene entrambi. I profili senza foto sono visti fino a undici volte in meno dei profili con foto.
Contenuti
Come dobbiamo distribuire i contenuti nelle nostre pagine web per fare in modo che siano più fruibili dagli utenti e che ci permettano di raggiungere i nostri obiettivi? Prima cosa non dobbiamo offrire troppe scelte all'utente perché non faremo altro che confonderlo rischiando di non 'guidarlo' correttamente a compiere l'azione che vorremmo compiesse. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web sanno bene che i contenuti più rilevanti vanno inseriti nella parte alta della pagina. Questo perché gli utenti in media leggono solo il 20% dei testi e ovviamente sono i primi che incontrano all'apertura della pagina. Realizzazione siti web Bologna - progettazione e sviluppo siti web mirati al raggiungimento degli obiettivi prefissati, contattavi per maggiori informazioni e preventivi. Quindi come dobbiamo muoverci? Dobbiamo attirare lo sguardo evidenziando le parole chiave, titoli brevi e sottotitoli significativi, usare gli elenchi puntati, utilizzare circa la metà delle parole che useremmo nella scrittura non web oriented.
Hero image
Vi è mai capitato di sentir paralre di Hero Image? Se sì ma non sapete cos'è ora ve lo spieghiamo. Si tratta di quell'immagine grande che troviamo all'apertura di un sito, spesso full screen, ovvero occupa tutto il monitor, a vole invece lo occupa solo in parte, ma è comunque l'immagine più grande che troviamo all'apertura della home page. Il suo scopo principale è mostrare in modo visuale e immediato il 'vantaggio' che il nostro prodotto porterà al potenziale cliente. Realizzazione siti web Bologna, la nostra web agency saprà consigliarti al meglio sulla hero image più adatta a te, realizzandola su misura grazie al nostro fotografo e al nostro illustratore. Purtroppo le banche immagini anche se contengono foto molto belle vengono però utilizzate da tutti e se un'altra azienda usa la nostra stessa foto perdiamo di efficacia. Spesso la hero image viene accompagnata da testi, spesso dinamici che si alternano in uno slide di immagini, spiegando con brevi frasi il beneficio che questo prodotto darà al cliente.
Scegliere il font
Nella realizzazione dei siti web la scelta di un font piuttosto che un altro è molto importante e può cambiare l'aspetto di unu sito molto più di quello che si pensa. Come prima cosa il font deve integrarsi perfettamente con la grafica scelta e con gli elementi grafici al suo interno, ad esempio un sito elegante si presta molto anche a font graziati, siti più di carattere informativo font sans-serif per via della miglior leggibilità. Questa non è una regola e può tranquillamente essere invertita purché ci sia omogeneità tra font e grafica nell'interfaccia. I titoli possono avere un font diverso dal testo normale, cosa a nostro avviso che offre un bell'impatto visivo e aiuta a staccare i capitoli in modo più efficace. ND web agency Bologna può aiutarti nella scelta del font più adatto per la creazione del tuo nuovo sito web. Realizzazione siti web Bologna - contattaci per maggiori dettagli e preventivi. Oggi possiamo utilizzare qualsiasi font nei siti web e non siamo più legati ai font standard installati sui computer, cosa che comportava un limite non piccolo a livello creativo.
Minimalismo e grafica (part 2)
Il concetto del minimalismo nella grafica nasce per ridurre al minimo le distrazioni da ciò che vogliamo veramente comunicare. Anche i sistemi operativi hanno adottato questa politica, ad esempio Windows 8 cambiò radicalmente a livello grafico rispetto alle precedenti versioni che utilizzavano un design non flat ma più 'realistico'. Lo stile minimalista utilizza colori piatti senza sfumature, font senza grazie, molto lineari, tutto sullo stesso piano. Come web agency sappiamo che realizzare una grafica minimalista efficace non è semplice e spesso richiede più impegno e attenzione rispetto a una grafica più elaborata, tuttavia la semplicità paga sempre nel lungo periodo e quando ci occupiamo di realizzazione siti web e grafica cerchiamo di consigliare al meglio i nostri clienti su quale linea grafica adottare. Ci sono casi dove il minimalismo grafico non è consigliabile, ad esempio siti che vendono prodotti destinati ai bambini dove un po' di grafica che richiami il loro mondo è sempre consigliabile ed è quello che il cliente si aspetta. Contatta ND Realizzazione Siti Web Bologna per maggiori informazioni e preventivi.
Minimalismo e grafica (part 1)
Negli ultimi anni abbiamo visto crescere in maniera esponenziale il trend minimalista sia in ambito grafico che nel web design. Anche noi come ND web agency Bologna optiamo molto per questa corrente che troviamo elegante, immediata e sicuramente invecchia meno nel tempo garantendo ai lavori un periodo vitale maggiore. Le motivazioni per cui è in forte crescita possono essere molteplici, il primo potrebbe essere il fatto che non distrae, disperdendo l'attenzione di chi guarda verso elementi grafici che non c'entrano con l'obbiettivo della comunicazione che vogliamo trasmettere. In periodi dove l'esagerato bombardamento di informazioni tende a disperdere l'attenzione, focalizzarla è un obiettivo fondamentale per chi si occupa di comunicazione. ND realizzazione siti web Bologna è sempre alla ricerca di nuove forme di minimalismo che non risultino troppo 'vuote' e che al tempo stesso risultino pulite ed efficaci.
Siti web per agenzie immobiliari
Oggi il mercato degli immobili nel web è completamente in mano a due massimo tre portali rilevanti, inutile fare i nomi, tutti almeno una volta abbiamo cercato una casa o curiosato tra le varie offerte immobiliari. Considerando questo fattore ha ancora senso oggi possedere un sito web in questo campo? E con le offerte immobiliari pubblicate? Sì, per diversi motivi, il primo è quello che vale per tutte le attività, ovvero il sito è la prima cosa che i clienti guardano per conoscere l'azienda, se ad esempio cedono il vostro nome o il vostro logo in qualche affissione, pubblicità ecc. vi cercheranno su Google. Da anni ci occupiamo di realizzazione siti web per agenzie immobiliari e ad oggi la richiesta non è diminuita, anzi si è incrementata. Abbiamo maturato una notevole esperienza in questo settore sviluppando un gestionale che si integra perfettamente con i maggiori portali e gestionali attualmente in commercio (gli immobili che pubblicherete presso di loro verranno visualizzati anche sul sito web senza doverli ricaricare), dotati di motori di ricerca semplici e avanzati per poter filtrare al meglio gli immobili, veloci e mobile. Contattaci per informazioni: ND web agency Bologna - realizzazione siti web Bologna.
Landing page
Spesso sentiamo parlare di landing pages legate ai siti web o alle campagna di web marketing. Non sono nient'altro che pagine di siti web o mini siti monopagina create appositamente per stimolare l'utente a contattarci. Sono studiate in ogni dettaglio per facilitare e soprattutto invogliare chi le visita a compiere un'azione, che può essere compilare un modulo contatti, telefonare, iscriversi a una newsletter, qualsiasi cosa che ci permetta di ricontattarlo. ND realizzazione siti web Bologna progetta e sviluppa landing pages efficaci per qualsiasi attività. Sono uno strumento fondamentale soprattutto per le campagne pay per clic perché ci permettono di ottimizzare i costi aumentando il rapporto tra click e contatti. Non esiste una landing page standard che vada sempre bene, ogni attività richiede una landing page mirata in base al target di clienti a cui si mira. Spesso occorre 'regalare' qualcosa in cambio del contatto, ad esempio un contenuto gratuito da scaricare, un video che vedi solo dopo aver lasciato la mail, ecc. Contattaci per maggiori informazioni: ND web agency Bologna.
Web agency
ND Web Agency Bologna non si occupa solo di realizzazione siti web ma lavora a 360 gradi nel campo della comunicazione. Seguiamo il cliente per tutto ciò che riguarda l'immagine della propria azienda: la realizzazione del logo, il cartaceo (depliant, brochure, biglietti da visita), marketing sia web che tradizionale, immagine coordinata, brand identity, gestione dei social networks, campagne pay per click, foto e video professionali. Grazie a un team di professionisti, ognuno con le proprie specializzazioni, possiamo seguire qualsiasi tipo di attività per migliorarne l'immagine e aumentarne la popolarità. ND realizzazione siti web Bologna è anche e-commerce e gestionali web based di qualsiasi tipologia, sistemi dedicati alle agenzie immobiliari integrati con i maggiori portali, aree riservate per la condivisione di files, sistemi per la gestione delle provvigioni e dei rappresentanti, negozi online e marketplace sia su misura che tramite la nostra piattaforma ND-commerce. Contattaci per un preventivo gratuito in merito al tuo progetto, sapremo consigliarvi al meglio senza nessun impegno da parte vostra.
Youtube marketing (part 2)
Continuiamo con il discorso relativo alla piattaforma di video sharing di Google. Creare contenuti interessanti e mirati al target di utenti che vogliamo raggiungere, contenuti che invoglino non solo a vedere l'intero video ma anche a proseguire sul sito web per approfondire l'argomento, è forse l'a cosa più importante da tenere in considerazione. ND realizzazione siti web Bologna si occupa di video professionali e studio dei contenuti per brand di qualsiasi tipologia, contatta ND web agency Bologna per informazioni sull'argomento. Video emozionali che fanno presa sui nostri sentimenti o sulle nostre paure, video ironici, video legati alle passioni che la maggior parte degli utenit condivide (sport, arte, ecc.), sono solo alcuni dei consigli che si potrebbe dare in modo generico per ottenere dei risultati, ma non basta. Il video va promosso, va fatto arrivare al grande pubblico. Per far questo abbiamo diversi sistemi, i social network, le campagne sponsorizzate di Google, l'inserimento del video in un blog molto frequentato (magari che tratta argomenti vicini a quello che il nostro brand produce). Dobbiamo cercare di avere una certa regolarità nell'uscita dei video in modo da fidelizzare gli utenti.
Youtube marketing (part 1)
Il successo della piattaforma di video sharing di Google è indiscutibile, Youtube raggiunge il 95% della popolazione mondiale grazie alle oltre 75 lingue che propone, raggiunge oltre un miliardo di utenti sul pianeta. Riesce ad essere protagonista di un terzo del tempo che trascorriamo in rete, questo lo rende un canale di promozione di cui non si può fare a meno. Le grosse aziende sono tutte presenti su Youtube con strategie di marketing sempre più incisive. ND realizzazione siti web Bologna si occupa anche di video professionali con relative campagne di marketing. Vuoi capire se la tua azienda è adatta a una campagna virale su Youtube e i vari social network? Contatta ND web agency Bologna. Il primo passo è ovviamente fare un video interessante al di la della qualità che ovviamente è importante ma non decisiva, sarà i contenuto che invoglierà l'utente a guardare tutto il video, occorre incuriosirlo e soprattutto invogliarlo ad approfondire all'interno del sito web.
Dropshipping
Il dropshipping è una tipologia di vendita strutturata in questo modo: il negozio online vende un prodotto senza possederlo materialmente in magazzino, infatti verrà spedito direttamente dal fornitore e il negozio online sarà un intermediario che riceverà una commissione per la vendita. Nel mondo delle vendite online è molto utilizzato, offre numerosi vantaggi perché intnto non si hanno i costi di acquisto dei prodotti, non si fanno giacenze o invenduti con relativa perdita di denaro e non si deve gestire la spedizione con tutti i relativi problemi. ND realizzazione siti web Bologna struttura negozi online dedicati al dropshipping, dove tramite un file inviato dal fornitore si popola l'e-commerce di prodotti (testi, foto, prezzi, ecc.) e si è pronti alla vendita con migliaia di articoli in pochi click, oggi le web agency utilizzano molto questa tecnologia per i propri clienti che sempre più spesso abbracciano il dropshipping come strategia di business. Negli ultimi anni questo modello di vendita ha visto una crescita di oltre il 30%, specialmente in prodotti voluminosi dove il magazzino e la gestione dello stesso sarebbe complicata e costosa.
Certificati SSL e SEO
Un Certificato SSL garantisce una trasmissione dei dati sicura, grazie a un sistema di cifratura protegge le informazioni che trasmettiamo da un sito internet. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO da diverso tempo li applicano a tutti i siti che sviluppano, non solo per garantire maggiori livelli di sicurezza ma anche per un discorso in ambito SEO. Il primo motivo riguarda la fiducia che il lucchettino verde trasmette ai visitatori, se entrano in un modulo da compilare e gli esce la scritta di 'sito non sicuro' sicuramente ci penseranno due volte prima di inserire i propri dati. Come si può immaginare i più penalizzati dall'assenza di certificato sarebbero gli e-commerce, Il secondo motivo è che la cifratura dei dati è un parametro di ranking che i motori considerano nel posizionare un sito, non così rilevante 8infatti trovate tanti siti in ottime posizioni che non hanno i certificati) ma sicuramente un fattore da considerare per un risultato ottimale e duraturo nel tempo.
Nuovo algoritmo di Google
Google ha dichiarato che proporrà un nuovo algoritmo per rispondere alle ricerche effettuati dagli utenti, se andrà in porto cambierà radicalmente i fattori di ranking che oggi determinano il posizionamento di un sito web. Le web agency che si occupano di SEO e realizzazione siti web lavorano sulle keywords e sul codice per ottimizzare i siti web che sviluppano. Il nuovo algoritmo dovrebbe essere dotato di un sistema per l'apprendimento automatico, riformulando la query e ponendo diverse domande al motore di ricerca per poi scegliere le risposte migliori. Praticamente poniamo la domanda che viene riformulata dall'algoritmo con apprendimento automatico, il quale la sottopone a quello di classificazione, infine l'algoritmo di ranking restituisce diverse riposte e quello ad apprendimento automatico che sceglierà le migliori da proporci. Se questo accadrà fattori come i link, meta tag, ecc. non saranno più così rilevanti.In base alla tipologia di ricerca verranno proposti i risultati considerati più pertinenti e questo potrebbe avvenire su elementi che oggi non consideriamo rilevanti per il posizionamento.
Quanto costa un sito web?
Spesso navigando in rete troviamo siti di web agency che pubblicizzano prezzi fissi per siti di diverse tipologie, il classico silver, gold e platinum per esempio, questo prevede che i isiti abbiano determinate caratteristiche oltre che delle grafiche e delle impaginazioni preconfezionate. Il nostro modo di lavorare è diverso, ogni progetto viene eseguito su misura in base alle reali esigenze del cliente, di conseguenza il costo sarà preventivato dopo aver analizzato le necessità del cliente e gli obiettivi che desidera raggiungere. Anche noi abbiamo dei prezzi minimi per semplici siti vetrina o e-commerce standard, anche questi comunque realizzati su misura e senza l'utilizzo di programmi pre-confezionati o template acquistati online. Contattaci senza alcun impegno per un preventivo su misura: ND realizzazione siti web Bologna - creazione siti web, SEO, e-commerce, web marketing.
E-commerce in Italia
L'e-commerce è ormai un settore affermato in tutto il pianeta ma in alcune aree geografiche fa ancora fatica ad emergere, in Italia per esempio ha faticato parecchio prima di diventare una consuetudine per i nostri acquisti. Il 2018 ha visto una forte crescita della vendita online per le imprese italiane, questo ha avvantaggiato i piccoli centri dove le attività prima poco conosciute grazie al web possono farsi conoscere al pari delle attività dei grandi centri urbani. Le esportazioni sono il canale più interessante per le aziende italiane che grazie al web possono vendere all'estero con costi limitati. ND realizzazione siti web Bologna si occupa di sviluppo e-commerce e promozione sui motori di ricerca. Le web agency come la nostra conoscono bene le potenzialità della vendita online. In particolare il sud Italia ha registrato nell'ultimo periodo una crescita esponenziale in questo settore, ad esempio su Ebay un quarto dei venditori italiani è localizzato in Campania.
Web marketng
Il web marketing consiste nell'insieme di strumenti utilizzati dalle web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO per far crescere il business di un'azienda, individuando i canali di comunicazione più redditizi su cui investire. Oggi un investimento in questo campo è inevitabile per non rimanere nell'ombra vedendo calare in modo irreparabile il fatturato. Nel web abbiamo diverse possibilità di operare, le campagne Pay per Click come Google Adwords, l'e-mail marketing, i social network, i video, lavorando bene su diversi fronti oltre a aumentare i clienti miglioreremo anche la nostra web reputation, fattore che non va trascurato. Tutte queste azioni vanno coordinate all'unisono e studiate nel migliore dei modi, inoltre il grande vantaggio del web marketing è proprio nella misurabilità, ovvero possiamo valutare esattamente quanto sta rendendo e come stiamo migliorando il nostro brand.
Internet Explorer
Il browser che tutti gli utenti Windows in qualche modo hanno utilizzato, odiato o amato a seconda dei punti di vista, è da diverso tempo considerato obsloeto. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web non l'hanno mai amato molto, anche se in tempi ormai molto lontani non era poi così male. Microsoft con un annuncio di poco te fa dichiara: smettete di usare Internet Explorer per navigare in internet, perché non è un browser. In passato diverse applicazioni per il web venivano sviluppate appositamente per essere compatibili con questo browser, rendendolo indispensabile per utilizzarle, questo lo rende tutt'oggi utile a chi utilizza queste vecchie applicazioni, ed è il motivo per cui lo troviamo ancora installato nelle nuove versioni di Windows. Ormai sostituito da altre soluzioni come Firefox, Chrome, ecc. continuerà comunque a esistere per garantire la retrocompatibilità agli utilizzatori di Windows. Da notare come siamo passati dal monopolio di Internet Explorer (sempre molto criticato) al monopolio di Chrome, solo Firefox resiste con una tecnologia non basata su Chrome.
Product description
Quanto è importante la descrizione di un prodotto? Quali parole dobbiamo utilizzare o non utilizzare per convincere un cliente ad acquistare il nostro prodotto? Purtroppo le descrizioni delle aziende non sembre descrivono bene ciò che vendono, con evidenti ripercussioni sulle vendite. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO si avvalgono spesso di copywriter specializzati in testi per il SEO, con notevoli benefici sulle vendite e anche sul posizionamento del prodotto. Chi si occupa di pubblicità sa bene che la descrizione non deve comunicare esclusivamente quello che fa o che è, ma deve proporre un''esperienza e uno stile di vita. Chi acquista il prodotto acquista tutto, compresi i benefici che ne trarrà e i problemi che risolverà grazie a questo acquisto. Sono queste le cose da evidenziare invece di una semplice descrizione con termini che tutti i nostri concorrenti hanno già ampiamente utilizzato.
SEO e mobile (part 2)
Continuiamo con le percentuali: visite e guadagni aumentano se si possiede un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili il 95% dei potenziali clienti prima di acquistare qualcosa lo cerca sul proprio smartphone per trovare aziende locali che lo vendano, circa il 40% degli utenti utilizza lo smartphone per fare ricerche online e oltre il 60% degli acquisti online avviene da piattaforme mobile. Un fattore non certo meno rilevante per le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO sono i motori di ricerca: un sito mobile friendly si posiziona nettamente meglio rispetto a un sito che non ha questa caratteristica, verrà declassato nella SERP di Google perdendo posizioni. Infine consideriamo l'impatto che avrebbe sul vostro brand presentarsi con un sito non mobile, darete l'impressione di un'azienda antiquata, che non investe nell'immagine, che trascura l'aspetto comunicativo, i clienti preferiscono aziende dinamiche, moderne e al passo coi tempi. ND web agency offre servizi di realizzazione siti web a Bologna - contattaci per aggiornare il tuo sito.
SEO e mobile (part 1)
Chi si occupa di realizzazione siti web conosce bene l'importanza dell'ottimizzazione SEO perché un sito abbia successo e raggiunga gli obiettivi desiderati, il fattore mobile è determinante per ottenere tutto ciò. Cosa significa essere mobile friendly? Significa che quando un visitatore entrerà da una piattaforma mobile, ovvero con il monitor di dimensioni molto inferiori a desktop e notebook dovrà poterlo navigare in tutta facilità, senza dover effettuare lo zoom per leggere un testo o per trovare una voce di menu, dovrà essersi adattato nel migliore dei modi. i pulsanti dovranno essere ben visibili e semplici da cliccare, i testi proporzionati. Tecnicamente il sito è i medesimo ma sviluppato con una tecnologia che gli consente di adattarsi automaticamente. Se un utente entra da uno smartphone e non trova un sito mobile friendly, anche se i contenuti sono interessanti, dopo pochi secondi nel 65% dei casi lo abbandonerà per un sito concorrente più fruibile da smartphone. ND web agency offre servizi di realizzazione siti web a Bologna - contattaci per aggiornare il tuo sito web che non è ancora mobile friendly.
User intent
La 'user intent' è ll'interazione dell'utente col sito web e la probabilità che verrà portata a termine una conversione. Capire la motivazione che hanno portato l'utente e a compiere una specifica ricerca ci permette di proporre l'offerta migliore al momento giusto. La 'user intent' potrebbe essere tradotta in italiano coi termini "intenzione di ricerca dell'utente", praticamente ci comunica il ragionamento che sta dietro le parole chiave e le frasi scelte dall'utente. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web conoscono l'importanza di questo dato e in genere suddividono le query di ricerca in tre tipologie: intento informativo dove gli utenti stanno cercando informazioni, il loro bisogno viene soddisfatto quando trovano l'informazione cercata, intento di navigazione dove gli utenti cercano di individuare un determinato sito web, intento transazionale dove gli utenti sono disposti a effettuare un acquisto o altre attività online.
Scrolling nei siti web
Le web agency che si occupano di realizzazione siti web devono fare attenzione alla usabilità dei siti che sviluppano, ovvero dalla facilità con cui gli utenti riescono a trovare ciò che stanno cercando all'interno del sito web. Ovviamente l'elemento più rilevante per il nostro business verrà posizionato nella home, subito visibile all'apertura del sito magari con un dettaglio molto visibile, poi sarà presente nel menu di navigazione, tutto a portata di click senza dover scrollare la pagina, ovvero scorrerla verso il basso.Da recenti statistiche si è rilevato che l'utente medio trascorre l'80% del tempo nella parte superiore delle pagine. Sarà l'aspettativa che suscitiamo nell'utente a convincerlo a scrollare, ovvero se il contenuto è interessante e continua oltre lo schermo, se mettiamo dei link ipertestuali come frecce che puntano verso il basso, anche la collocazione degli elementi studiata ad hoc può invogliare allo scroll.
Le microinterazioni
Oggi le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO utilizzano sempre di più le microinterazioni, ovvero dei piccoli ma fondamentali elementi di design che migliorano l'esperienza dell'utente all'interno del nostro sito web, invogliandolo a interagire in modo semplice. Tutto nacque dal pulsante 'mi piace' di Facebook e facendolo diventare uno dei trend più diffusi nei siti web supportando l'utente a visualizzare il risultato delle proprie azioni. Ad esempio nei negozi online l'utente interagisce lasciando opinioni sui prodotti, iscrivendosi alla newsletter, ecc. Le microinterazioni devono far risparmiare tempo all'utente dando un'immediata risposta all'azione in modo da non 'annoiare' l'utente, invogliandolo a rifarla in un tempo successivo perché la microinterazione gli ha portato un vantaggio migliorando la sua esperienza di navigazione.
Scegliere il dominio (part 2)
Continuiamo con la scelta del nome a dominio: valutiamo anche l'estetica del dominio. Ovvero per inserire al suo interno le parole chiave evitiamo di avere un dominio troppo lungo, con parole messe a caso e difficile da scrivere. Occorre trovare un buon compromesso cercando di mantenere un buon livello estetico e una discreta semplicità di lettura. Quando a scegliere il nome sono le web agency che si occupano quotidianamente di realizzazione siti web e SEO il problema non sussiste, ma spesso il cliente arriva che ha già acquistato il dominio e questi cirteri non vengono quasi mai ripettati. Pensate se un utente visita il costro sito, gli piace, il giorno dopo vorrebbe rientrarci ma non ha salvato l'indirizzo da nessuna parte, se avete un nome facile lo ritroverà, al contrario un nome troppo articolato sarà difficile da ritrovare. Anche l'estensione (la parte finale dopo il punto) è bene che sia comune, le classiche .it, .com e .net andranno benissimo. Oltretutto hanno un potenziale di posizionamento lievemente superiore ai .biz. ,eu, ecc.
Scegliere il dominio (part 1)
Per chi non lo sapesse il dominio è l'indirizzo del sito web (denominato URL), ad esempio www.nome_del_sito.it.Abbinato al dominio dovrà esserci un piano hosting che è lo spazio all'interno di un server dove appoggiare il filese del sito. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO conoscono l'importanza della scelta del domino, oltre che per i motori di ricerca anche per l'appeal che il nome avrà sui futuri utenti.Se possediamo un brand conosciuto possiamo tranquillamente utilizzare il nome del brand, se invece siamo agli inizi oppure se siamo già ben avviati ma il nostro nome non è conosciuto conviene scegliere un dominio che 'raccontiì quello che facciamo, esempio se vendiamo lampade un nome come 'www.venditalampadeonline.it' potrà certamente aiutarci. Questo non implica rinunciare al nome del brand come domino, magari prendendolo in più e reindirizzandolo al dominio tematico. utilizzare le parole chiave per cui sarai cercato in rete può aiutare a posizionarsi, meno di un tempo ma un piccolo aiuto ancora lo da.
Reputazione sui social (part 2)
Riprendiamo dai video. Se ne abbiamo la possibilità pubblichiamo dei video, video promozionali dei nostri prodotti, video aziendali, video divertenti collegati a ciò che vendiamo. I video sono guardatissimi nei social, anche qui una web agency che si occupa di web marketing e realizzazione siti web conosce bene l'importanza della qualità del video, un video di alta qualità marchierà l'azienda come professionale e all'avanguardia, un video fatto col telefonino avrà l'effetto opposto. Pubblichiamo delle foto, anche qui foto di alta qualità, eventualmente ritoccate ma di grande impatto visivo, che attirino l'attenzione e non passino inosservate. Coinvolgiamo il pubblico con domande, chiedendo ad esempio il commento su qualcosa che ci riguarda, facendo sempre molta attenzione a non attirare commenti negativi. Se vendiamo all'estero apriamo una pagina in inglese, magri con post, video e immagini mirate per i paesi dove intendiamo espanderci. Ricordiamoci che un profilo social trascurato è contro producente, meglio non averlo se non intendiamo seguirlo (o falrlo seguire) a dovere.
Reputazione sui social (part 1)
I social network sono oggi dei veri e propri strumenti di marketing, probabilmente tra i più importanti, nati come mezzo di condivisione e socializzazione rivestono oggi un ruolo importantissimo per le aziende e i professionisti. Le web agency specializzate in web marketing e realizzazione siti web seguono i social per i propri clienti cercando di aumentare la loro visibilità online, utilizzando diversi sistemi per migliorare la reputazione del loro brand. Perfino i privati cercano i avere un'ottima reputazione online, facendo attenzione ai commenti ricevuti, a chi interagisce con noi, a cosa scriviamo nei post, il cosiddetto 'personal branding', come se fossero delle aziende. Per ottenre questo dobbiamo prima di tutto fare attenzione a come scriviamo, ovvero cercare di utilizzare un italiano corretto, senza errori grammaticali, fluido e gradevole da leggere, non prolisso e fondamentale: un argomento che sia interessante e che invogli la lettura.
Vendere onlilne a Natale
In un periodo così frenetico nelle vendite online dove ogni e-commerce fa di tutto per farsi notare e vendere di più come possiamo fare per superare i nostri competitors? Le web agency che lavorano nel web marketing e nella realizzazione di siti web sanno bene che non è facile. Il primo consiglio che daremmo a un nostro cliente è ribassare i prezzi di alcuni prodotti in modo anche forte con sconti e promozioni bene evidenti per attirare potenziali clienti sul sito web. Tuttavia non sarete gli unici a farlo, però possiamo rafforzare tutto questo con un countdown che indichi la fine dello sconto 'forzando' i clienti a finalizzare l'acquisto. Inoltre cercate di dare un visivamente tocco di Natale alle pagine del sito, senza esagerare ma che faccia capire che il sito è pronto per le vendite di questo periodo e non è abbandonato in rete. Ultimo consiglio adattare l'ottimizzazione SEO al periodo, con keywords adatte (esempio: regali di Natale ... ecc.) che vengono cercate solo in questo periodo, specialmente dagli indecisi che si buttano in rete per delle idee.
Content Management System
Quando chiediamo un preventivo a una web agency sentiamo spesso parlare di CMS, che non è altro che l'acronimo di 'Content Management System', ovvero sistema per la gestione dei contenuti, il gestionale che ci consente di interagire col sito web in modo visuale, senza dover digitare codice html. In fase di realizzazione siti web abbiamo a disposizione tante tipologie di CMS, dagli open source (come Wordpress per esempio) fino a gestionali realizzati su misura per il cliente. La nostra web agency opera in entrambi i modi. abbiamo un nostro CMS che personalizziamo e adattiamo al cliente per rendere le operazioni di gestione molto più semplici e veloci rispetto a programmi pre-confezionati, inoltre offre prestazioni maggiori in termini di velocità di caricamento. Come open source preferiamo WordPress ma possiamo lavorare anche con altri gestionali, personalizzando la grafica e le funzionalità per adattarlo il più possibile alle richieste del cliente. Realizzazione siti web Bologna con gestionali su misura e open source.
SEO per ricerca vocale
Una web agency che opera nel mondo della realizzazione siti web e del web marketing non può evitare di considerare questa evoluzione nel mondo dei motori di ricerca: la ricerca vocale. una differenziazione era già saltata fuori con l'avvento dei mobile, le ricerche effettuate su mobile avevano query un po' diverse rispetto alle ricerche effettuate da desktop, stessa cosa vale per le ricerche vocali. Dai primi test si è notato che alcune query danno risultati diversi se cercate in modalità vocale, inoltre quest'ultima tende a semplificare la ricerca proponendo solamente pochi risultati, inutile dire che chi riuscirà a essere tra questi 'pochi' risultati ne beneficerà con un ritorno non indifferente.Occorrerà puntare su parole chiave che puntino a un discorso espresso con naturalezza, non un insieme di parole chiave, perché quando ci rivolgiamo a un assistente vocale tendiamo a parlarci come se fosse una persona, quindi le keywords dovranno essere frasi compiute.
Un blog nell'era dei social
Ha ancora senso possedere un blog personale nell'era dei socia? Un'era dove tutto gira intorno a Facebook, Instagram, Twitter e tanti altri 'diari' virtuali sia di contenuti che di immagini. Più o meno quindici anni fa i blog ebbero un vero e proprio boom, erano lo strumento più utilizzato per trattare tematiche di ogni tipologia nel web, le web agency che si occupano di realizzazione siti web li costruivano utilizzando open source ma anche 'artigianalmente' customizzati su misura per il cliente e il suo target di riferimento.Il problema era raggiungere il grande pubblico, cosa invece un po' più facile (ma anche qui andrebbe bene analizzato il discorso che negli ultimi anni ha visto molte limitazioni per spingere gli ads a pagamento) con i social networks che sono già frequentati indipendentemente da noi. Un blog personale tuttavia è 'tagliato' su misura per noi, siamo noi che facciamo le regole e non dipendiamo da logaritmi che possono cambiare da un giorno all'altro limitando la nostra visibilità. Non abbiamo dei formati da rispettare, delle limitazioni sulla lunghezza dei testi o censure varie. Sui social non è possibile approfondire tematiche in modo analitico come su un blog personale. Inoltre siti web e blog personali lavorano benissimo in sinergia con i social permettendoci di fidelizzare gli utenti a un nostro sito personale passando dalla pagina social.
Meta Tags
Iniziando spiegando cosa sono i meta tag, ovvero meta title e meta description. Sono due semplici testi inseriti nel codice html della pagina appunto all'interno di due tag, servono per indicare ai motori il contenuto della pagina, una specie di riassunto. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web sanno bene quanto siano importanti. Quando facciamo una ricerca su Google la pagina con i risultati ci mostra il title e la description per indicarci cosa contiene il sito web. Come dobbiamo scriverli? Questa è la cosa più importante, intanto non dobbiamo farer un elenco di parole chiave, ma dei discrosi compiuti, molto brevi, al massimo 65 caratteri per il title e 160 per la description. Quello che scriviamo dovrà corrispondere ai testi della pagina in cui sono presenti i meta tags. Ogni pagina deve avere i suoi meta tags e se cambia il contenuto della pagina dovranno cambiare anche loro, seguendo sempre il medesimo argomento. I meta tags vanno scritti per il cliente e non per noi, per cui dovranno anche invogliare chi li leggerà nei risultati di Google a entrare nel sito web.
User experience
La user experience è l'esperienza e le emozioni provocate all'utente durante la navigazione all'interno di un web. I fattori che determinano il successo di questa esperienza sono: usabilità, design, accessibilità e contenuti. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web conoscono anche l'importanza di una buona strategia di comunicazione che contribuisce ad aumentare notevolmente la user experience dell'utente. Occorre pensare alle necessità dell'utente in fase di realizzazione siti web, monitorare gli accessi e i movimenti all'interno del sito con un programma di statistiche per capire cosa cercano i vostri clienti e puntare su strategie mirate, fornite contenuti puliti e chiari, fruibili in modo semplice da ogni dispositivo. occorre mettere al centro l'utente che visiterà il sito, pensando ai suoi bisogno prima dei nostri, evitando che il sito web sia l'unico canale di comunicazione con gli utenti.
Link in entrata
Come fare ad ottenere dei link iin entrata di qualità? Ovviamente avere dei contenuti di qualità che colpiscano e invoglino a linkare il vostro sito. Nessuno vorrà linkare un articolo poco interessante e magari scritto male. Le web agency quando si occupano di realizzazione siti web devono spiegare bene questa cosa ai clienti, oltre che fornire una struttura che renda ben leggibile il testo su qualunque piattaforma. Facendo una ricerca possiamo analizzare i nostri competitor e capire se per quell'argomento ormai è stato detto tutto e se c'è ancora spazio per un approfondimento che risulti più interessante, oppure se conviene puntare su altro. Il sito dovrà posizionarsi bene per raggiungere più utenti possibili per attirare link in entrata. Inoltre occorre postare l'articolo sui social cercando di raggiungere più utenti possibili.
Remarketing
Il remarketing è una tipologia di pubblicità a nostro avviso molto invasiva, consiste nel mostrare annunci pubblicitari in base alle azioni svolte precedentemente dall'utente. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web conoscono l'importanza di questa strategia pubblicitaria che permette di 'seguire' l'utente con il nostro marchio anche quando lascia il nostro sito. Per fare questo si utilizzano i cookie, occorre inserire all'interno delle nostre pagine una piccola porzione di codice che si occuperà di intercettare il visitatore, in seguito il fornitore del remarketing (in genere motori di ricerca e social network) quando rileveranno il cookie dell'utente intercettato gli mostreranno la pubblicità del nostro sito web. È uno strumento potente ma anche molto invasivo (spesso gli utenti sono infastiditi da questa intromissione nella propria privacy) perché se ad esempio in casa c'è un computer solo chi lo utilizzerà vedrà le pubblicità inerenti alle azioni svolte dal precedente utilizzatore. Per questo motivo a livello di privacy va ben evidenziato che facciamo questo tipo di pubblicità e occorre indicare come disattivare i cookies per evitarla.
Frequenza di rimbalzo
La frequenza di rimbalzo (bounce rate in inglese) indica la percentuale di utenti che abbandona il sito dopo la prima pagina, ovvero non naviga all'interno del sito. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web conoscono bene l'importanza di questo dato, una frequenza di rimbalzo alta significa che il sito non è interessante, non incuriosice i visitatori che lo abbandonano subito. A volte sono i contenuti scadenti o presentati in modo illogico, a volte un impatto grafico poco professionale, trascurato, o peggio ancora problemi strutturali di funzionamento che impediscono o rendono difficile l'utilizzo del sito web, anche troppi banner pubblicitari possono rappresentare un ostacolo. Se ad esempio abbiamo una percentuale del 50% significa che un utente su due abbandona dopo la prima pagina. È difficile stabilire una percentuale ottimale, dipende anche dall'argomento che trattiamo, da quanta concorrenza abbiamo e da tanti altri fattori, diciamo che se stiamo sul 30% siamo sulla buona strada.
Landing pages
Sono importanti per il nostro business? Le web agency che si occupano di realizzaizone siti web sanno bene quanto siano preziose affiancate a cmpagne di web marketing. Intanto spieghiamo cosa sono: si tratta di pagine con informazioni dettagliate e pertinenti alla ricerca effettuata o al link cliccato in campagne a pagamento (pay per click ad esempio), modulo contatti e numero di telefono ben visibili per invogliare l'utente a contattarci. Il fatto che tratti solo quell'argomento e in modo approfondito evita distrazioni all'utente che sarà più invogliato a contattarci, trovando in questa pagina tutto quello che cercava riterrà l'azienda molto competente e specializzata in materia. L'efficacia di uan campagna a pagamento è notevolmente maggiore se atterra su landing pages dedicate all'argomento, sarà quindi opportuno creare una landing page specifica per ogni gruppo di parole chiave che trattano il medesimo argomento.
SEO o PPC
Cosa ci conviene di più? Fare del SEO (per il posizionamento organico) oppure delle campagne a pagamento Pay per Click? Sta nella web agency dare questo tipo di consiglio, oltre al lavoro di realizzazione siti web occorre consigliare il cliente su come ottenere visibilità. I vantaggi del PPC riguardano principalmente la velocità con cui si compare nei primi posti, immediata, lo svantaggio è il costo dei click sommato al costo per lo sviluppo della campagna. Il SEO non ha i costi dei clik ma ha i costi dell'ottimizzazione e della gestione per rimanere ai primi posti, cosa oltretutto non sempre possibile con parole chiavi ad altissima concorrenza. Come si può intuire dai pro e contro ogni casao è a se, spesso non è da scartare una buona combinazione di entrambe le politiche cercando di ottimizzare i costi dividendoli tra i due sistemi.
Ottimizzazione per ricerca vocale
A breve le web agency dovranno tenere conto delle ricerche vocali su Google in fase di realizzazione siti web. Il cambiamento della modalità di ricerca cambierà anche i comportamenti che adottiamo nelle ricerche. Dalle prime analisi sembra che la medesima ricerca dia risultati diversi a seconda che sia digitata o vocale.In effetti quando facciamo una ricerca vocale siamo più propensi a utilizzare una frase che abbia un senso e non due o tre parole chiave. Anche se credo che in futuro arriveremo a dire poco più delle parole chiave anche con la ricerca vocale, la vita sempre più frenetica porterà a questo, inoltre il crescente utilizzo di questo strumento ci porterà a sintetizzare sapendo come reagirà ad esempio dicendo poche parole ma dirette, sono solo supposizioni, tra qualche anno avremo la risposta.
Page speed su mobile
Google considera un fattore di ranking la velocità di apertura delle pagine da mobile penalizzando i siti più lenti. Le web agency dovranno dare molta importanza a questo parametro, in fase di realizzazione siti web dovranno ottimizzare al massimo le pagine per migliorare la velocità di apertura. Tutto nacque nel 2014 iniziò a marcare i siti mobile friendly per poi rimuoverla nel 2016 quando ormai lo erano quasi tutti. La penalizzazione riguarderà solo i siti più lenti e sarà uno dei fattori, non l'unico, ovvero se un sito è lento ma ha contenuti rilevanti potrebbe comunque posizionarsi ai primi posti. Lo scopo è ottenere una navigazione sempre più veloce dalle piattaforme mobile.
Marketing emozionale
Le web agency utilizzano il marketing emozionale in modo sempre più assiduo. Tramite il marketing emozionale cerchiamo di far leva sulle emozioni e non sulla logica quando proviamo a vendere un prodotto. In genere, quando acquistiamo sul web, cerchiamo di rivolgersi a siti che conosciamo o che sappiamo essere sicuri e affidabili, questa fiducia può essere reperita tramite il marketing emozionale.Anche in fase di realizzazione siti web dobbiamo tener conto delle 'emozioni' che può scatenare. L'esempio classico sono le recensioni dei clienti all'interno degli annunci pubblicitari, la possibilità che queste siano vere e spontanee incuriosisce il cliente 'emozionandolo' e instaurando una fiducia improvvisa. Ovviamente le recensioni che troviamo sui social scritte dagli utenti hanno un peso molto maggiore, impegnarsi per ottenerne un gran numero positivo darà i suoi frutti. Anche utilizzare volti umani nei post aumenta l'effetto emozionale, siamo naturalmente programmati per riconoscere i volti e l'occhio sarà maggiormante attirato. Infine i video, tramite un filmato è molto più facile emozionare e centrare l'obiettivo.
Google Ads
Google AdWords si trasforma in Google Ads,non stiamo parlando di un semplice cambio di nome ma di diverse novità, lo scopo è semplificare al massimo la pubblicazione delle inserzioni nelle diverse piattaforme di Google. Google Ads sarà l'interfaccia da cui gli inserzionisti potranno interagire con tutto il mondo degli annunci della famiglia di Google. In pratica le web agency che svilupperanno campagna 'Ads' potranno agire sulla rete di ricerca, la rete display, Youtube, Google Maps e Google Play. Verrà inoltre inserita un'intelligenza artificiale sempre più evoluta che aiuterà gli inserzionisti a perfezionare le proprie campagne. Come web agency oltre alla realizzazione di siti web ci occupiamo di web marketing e possiamo aiutarvi nello sviluppo di campagne pay per click.
Commenti sui blog
Ricopre ancora una notevole importanza ottenere dei commenti sul proprio blog, al contrario di quello che si può pensare a causa dei social network che stanno soppiantando questa funzionalità all'interno dei blog. Tuttavia l'utente che trova un nostra annuncio sui social ed entra sul nostro sito potrà volere dire la sua. Se non trova questa possibilità dovrà tornare sul social per commentare e i più pigri desisteranno. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web e social media marketing dovranno facilitare questa operazione, lasciando all'utente la possibilità di commentare nel blog che riporta l'articolo completo in modo da incrementare il numero di commenti e migliorando l'interazione con gli utenti.
Marketing e messaggistica
Anche le app di messaggistica immediata sono diventate uno strumento di marketing. Ormai diffusissime in tutto il pianeta e praticamente installate in ogni smartphone e tablet: Facebook Messenger, Whatsapp, WeChat, ecc. Le aziende utilizzano sempre di più questi canali per comunicare con potenziali clienti, instaurando una relazione diretta col potenziale cliente. Gli utenti restano aggiornati sulle novità dei loro brand preferiti tramite i social e una volta individuato l'utente che mostra interesse per quello che proponiamo possiamo instaurare una relazione diretta tramite la chat del social. Le web agency non si occupano più solamente di realizzazione siti web ma devono tenere i social in grande considerazione per pubblicizzare il sito web e il brand del cliente.
Addio pagespeed
Dopo 5 anni di presenza in rete verrà a mancare uno strumento molto usato anche dalle web agency che in fase di realizzazione siti web utilizzavano per misurare la velocità di caricamento di un sito: Google PageSpeed lascerà posto ad altri progetti. Esistono diversi 'misuratori' dei tempi di caricamento ma obiettivamente la maggior parte di noi utilizzava il tool di Google. Tra le alternative il servizio più quotato sembra essere CloudFlare che vedrà crescere il numero dei suoi utenti in maniera vertiginosa. Non è la prima volta che il leader dei motori di ricerca cambia rotta interrompendo di colpo un servizio molto usato e di qualità, fece la stessa cosa con Google Wheel alcuni anni fa.
Social media nel 2018
L'importanza dei social media è confermata anche per il 2018, i dati statistici rilevano anche per quest'anno l'importanza che i social media ricoprono a livello di marketing. Dal 2017 sono aumentati del 13% gli utenti presenti sui social, e stiamo parlando di cifre altissime: 3,196 miliardi di utenti. Facebook rimane in testa alal classifica, Instagram rimane il più popolare per la pubblicazione delle immagini, Youtube è il secondo social più utilizzato al mondo: ogni minuto vengono caricate 400 ore di video, oggi risulta preferito alla televisione dalla maggioranza degli utenti. Una web agency deve affiancare una campagna di social maedia merketing alla realizzazione di un sito web se il cliente desidera fare un'azione più incisiva per far conoscere il proprio brand.
Il futuro dell'e-commerce
Ultimamente sono state fatte previsioni a lunghissimo raggio sul futuro dell'e-commerce, sono stati intervistati imprenditori italiani, fatti pronostici, il tutto per capire da qui a 10 anni come si evolverà questo settore. La priam cosa che è emersa riguarda l'avvento di un nuovo sistema di 'acquisto' oltre a desktop e mobile, ovvero gli assistenti vocali come Siri, Cortana, ecc. Ci saranno maggiori investimenti per aumentare le vendite all'estero, condizione indispensabile per poter reggere sui mercati di oggi, i paesi più gettonati: USA e Cina. Per le web agency la realizzazione di siti web e-commerce sarà un settore da tenere sott'occhio perché si evolverà velocemente e forse anche in modo non del tutto prevedibile.
Domini e parole chiave
Fino a pochi anni fa cercavamo di acquistare domini che contenessero le parole chiave più rilevanti per l'argomento trattato dal sito web, convinti (a torto o a ragione) che ci desse un vantaggio nel posizionamento. Devo dire che anche noi come web agency in fase di realizzazione siti web valutavamo l'acquisto del dominio 'tematico' spesso con ottimi risultati. Oggi ci sono pareri discordati, tra comunicati dove Google ne nega l'importanza e web agency che invece ne promuovono l'efficacia. Negli anni abbiamo notato quanto i domini con la sola parola chiave come nome a dominio fossero molto più rilevanti rispetto a domini dove la parola chiave più importante era in mezzo ad altre parole meno rilevanti. Anche se in modo minore è comunque un fattore da non abbandonare.
Estensioni domini
Oggi quando acquistiamo un dominio non dobbiamo più scegliere solamente tra i classici .it, .com, .net, ecc ma abbiamo a disposizione un numero infinito di estensioni. Il dubbio è se queste nuove estensioni vengono viste al pari di quelle classiche dai motori di ricerca. La comunicazione ufficiale di Google è sì, i vari .hotel, .shop, ecc. non sono penalizzati in nessun modo, sono considerati alla pari delle estensioni più comuni. Mentre le estensioni dei vari paesi tendono a posizionarsi meglio nel proprio paese, per esempio .it in italia, le nuove estensioni regionali (.london per esempio) sono viste al pari del .com. Infine le parole chiave nel nome del dominio sembra non vengano più considerate dai motori di ricerca, ma spesso la realtà dei fatti contraddice le comunicazioni ufficiali.
Accesso al web
Le ultime stime del 2018 calcolano oltre quattro miliardi di utenti con accesso a internet nel mondo, 43 milioni solo in Italia. Più del 50% della popolazione mondiale ha accesso a Internet in paesi come l'Italia arriviamo al 75%. I social network sono la parte trainante di questi dati, con oltre 3 miliardi di utenti attivi. In Italia il web ha doppiato la televisione, la media di tempo trascorso online dagli utenti italiani è di 6 ore, contro le 3 dedicate alal televizione. In queste 3 ore però vengono calcolati anche streaming e video on demand che richiedo comunque l'accesso alla rete.Il sito più visitato è Google, seguito da Youtube al secondo posto.
Ottenere link in entrata
Come facciamo ad ottenere dei link in entrata di qualità e spontanei? La prima cosa da fare è costruire dei contenuti di altissima qualità in modo che i vari blog e siti di news ci linkino spontaneamente. Dobbiamo offrire qualcosa che gli altri siti web non propongono, dobbiamo generare interesse sui social, raggiungere più persone possibili, fare in modo che i link si generino autonomamente, questi avranno una rilevanza maggiore rispetto al classico scambio di link. Le web agency sanno che nella realizzazione dei siti web la creazione di contenuti di qualità è una delle cose più importanti per il successo di un sito web e uno degli effetti che genera è proprio l'attrarre link spontanei. Se proprio deve esistere uno scambio di link dovrebbere essere 'triangolare' ovvero tra tre siti dove ognuno linka un sito che non linka a sua volta.
Alternative text
Come abbiamo visto nella news precedente l'alternative text è un testo che inseriamo nelle immagino per descriverle ai motori di ricerca ma non solo. Un'altra funzione molto importante di questo parametro è descrivere le immagini ai programmi utilizzati dai non vedenti quando navigano sul web. Le web agency dovrebbero tenerre conto di questo e nella realizzazione dei siti web dare molta importanza al fattore accessbilità, in modo che ogni utente possa usufruire di un web senza barriere. Per ottenere questo occorre descrivere realmente l'immagine e non utilizzare le parole chiave che ci interessano come testo alternativo, tuttavia spesso ci capita di utilizzare immagini prive di significato, come ad esempio uno sfondo che contiene solamente un gradiente, in questo caso l'immagine non ha un significato proprio e ci lascia la libertà di utilizzare il testo 'alt' liberamente.
Ottimizzare le immagini
Perché occorre ottimizzare le immagini nei siti web? L'algoritmo di Google non è ancora perfetto nel riconoscimento delle immagini, occorre quindi 'descrivere' cosa contiene l'immagini compilando l'apposito campo 'alt' (alternative text). Un altro fattore da tenere presente da parte delle web agency in fase di realizzazione siti web è il peso delle immagini. Vanno alleggerite il più possibile cercando di non degradarne troppo la qualità. Un'immagine pesante rallenta l'apertura della pagina incidendo negativamente sul posizionamento della pagina stessa.
Call to action
Se vogliamo che chi legge le pagine del nostro sito web compia un'azione occorrono le call to action, ovvero un testo, un'immagine, o altro cliccabile che interagisca con il sito. Per fare questo occorre far capire cosa succederà se ad esempio clicchiamo un testo e quest'ultimo dovrà essere evidenziato per far capire che è cliccabile, inoltre occorre 'offrire' qualcosa in cambio per convincere l'utente a cliccare. Nella realizzazione dei siti web le web agency devono fare particolare attenzione al design, al copywriting e alla posizione, altrimenti passerà inosservato e non raggiungeremo il nostro scopo.
E-commerce 2018
In Italia stiamo assistendo a un aumento continuo delle vendite online, la fiducia dei consumatori verso l'online aumenta progressivamente, oggi oltre l'80% delle aziende ha un proprio negozio online. I costi delle spedizioni si sono notevolmente abbassati negli ultimi anni e molti e-commerce le offrono comprese nel prezzo del prodotto, questo ha sicuramente favorito l'aumento delle vendite online. Anche per le web agency questo trend è stato importante, la realizzazione di siti web è diventata in gran parte sviluppo di siti e-commerce, sia con open source che in alcuni casi, come il nostro, anche mediante la vendita di applicativi proprietari per offrire un prodotto completo e performante a un costo contenuto, molto adatto a chi muove i primi passi nelle vendite online.
GDPR
Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) dell'UE è nato per unificare le regole in materia di protezione dei dati personali tra gli stati membri della UE. Lo scopo è proteggere i cittadini della UE da aziende e organizzazioni che utilizzano i loro dati personali in modo fraudolento, spesso traendone profitto a discapito degli utenti. Con il GDPR l'utente dovrà fornire il consenso in modo esplicito e tracciabile, l'informativa dovrà essere chiara e facilmente accessibile, infine i dati raccolti dovranno essere in linea con la motivazione per cui vengono raccolti. La scadenza era il 25 maggio ma i controlli sono stati posticipati per dare il tempo alle aziende di adeguarsi. Le web agency in fase di realizzazione siti web dovranno inserire le nuove policy e verificare che non sia possibile proseguire senza aver spuntato l'accettazione, inoltre la policy deve essere facile da individuare per poterla leggere prima di spuntare l'accettazione.
Siti Flash
I siti web realizzati con tecnologia Flash sono praticamente scomparsi, dopo quasi 15 anni di presenza in rete ormai sono diventati introvabili. La scelta di Google volta a non indicizzare bene questi siti unita al fatto che IOS ha deciso di non supportare questa tecnologia hanno decretato la fine dei siti Flash. Le web agency utilizzavano Flash per siti con animazioni molto articolate e d'impatto con ottimi risultati, non troppo difficili da costruire (ma neanche facili a certi livelli) ottenendo siti che oggi facciamo fatica a immaginare con le tecnologie attuali.
Responsive design
Sentiamo spesso parlare di responsive design, ma cosa significa esattamente? L'aggettivo inglese 'responsive' significa tutto ciò che reagisce rapidamente a uno stimolo, in italiano potremmo tradurlo (in riferimento al web design) con 'adattativo'. Come possiamo intuire da questo termine un sito responsive è un sito che si adatta alle dimensioni dello schermo e all'orientamento device. Sia che lo vediamo su un PC che su uno smartphone il sito sarà sempre leggibile senza difficoltà, per esempio nei mobile si adatterà incolonnando le immagini che sul PC erano affiancate, ingrandirà i testi, trasformerà il menu in una tendina apribile al click con le voci incolonnate e non più affiancate.
I colori (part 2)
Continuiamo con i colori nel web, il giallo: molto simile all'arancione come significato e come effetto, adatto a pulsanti o comunque per invogliarci a compiere un'azione. Il verde è un colore che trasmette equilibrio, rinnovamento e oggi sicuramente ricorda l'ecologia, molto adatto sia a siti istituzionali che a siti legati al mondo dell'ecologia e della natura. Il blu è uno dei colori più utilizzati nel web, trasmette tranquillità e sicurezza, molto usato in siti istituzionali, medici, social network, in tutti i siti dove ocorre trasmettere fiducia. Il viola viene in genere legato alla creatività e alla cultura. Il nero è molto usato nei siti web per rappresentare il lusso.
I colori (part 1)
Sono importanti i colori nel web? Quando è meglio usare un colore e quando è meglio usarne un altro? Che significato hanno? Ogni colore ci trasmette qualcosa e può indurci ad azioni diverse, quindi sì, sono importanti. Vediamo qualche esempio: il rosso: un colore caldo, dinamico, ottimo per attirare l'attenzione, ma ci evoca anche il pericolo e per questo motivo va dosato attentamente. Arancione: un colore che ricorda l'energia, viene spesso utilizzato nei pulsanti degli e-commerce per aggiungere un prodotto al carrello, ci invoglia a compiere un'azione. Altri colori nelle prossime news ...
Brand identity
Con questo termine (in italiano identità aziendale) vogliamo racchiudere tutti gli aspetti comunicativi di un marchio. L'insieme di questi elementi determineranno la percezione che il pubblico avrà del marchio, portandolo al successo oppure no a seconda di come verrà sviluppata. Gli elementi più rilevanti sono: naming (creazione del nome dell'azienda o di un prodotto), creazione del logo, immagine coordinata che racchiuda il marchio, i prodotti, gli allestimenti, ecc., progetti grafici, web, app, strategie aziendali.
Digital Marketing
Cosa si intende per Digital Marketing? Con questo termine vogliamo identificare tutte le azioni volte a commercializzare beni o servizi passando dai canali digitali, come internet e qualunque supporto si basi su tecnologie digitali (esempio gli smartphone). Alcuni esempio sono il search engine marketing (SEM), il social media marketing (SMM), il content marketing e l'email marketing. Come il marketing tradizionale ogni azione è incentrata all'aumento del fatturato e a una migliore programmazione delle attività produttive future.
Video marketing
Oggi le strategie per il successo di un business passano sempre più spesso dalla creazione di video virali. Le web agency lo hanno capito da tempo e li utilizzano molto sia nei siti sia sui social per aiutare le aziende a presentarsi a nuovi potenziali clienti. Ma quali sono i vantaggi del video marketing? La condivisione la metteremmo al primo posto, poter far arrivare un video a migliaia di potenziali clienti è oggi fondamentale. Per fare questo occorre una campagna molto ben fatta e un video interessante, che in pratica giri 'quasi' da solo grazie alle condivisioni. Altro fattore è il costo contenuto, oggi girare un video di buona qualità ha costi accessibili praticamente per tutti.
Link e SEO
I lilnk sono un punto irrinunciabile in ogni strategia SEO. Una volta erano tutto, dei validi link in entrata risolvevano gran parte del lavoro SEO, oggi i parametri sono tanti e anche se sono ancora rilevanti non risolvono il problema posizionamento. Quindi qual'è il miglior metodo per fare link building e ottenere link di qualità verso il nostro sito web? Un contenuto di qualità è il primo step, potrebbe ottenere dei link spontanei proprio grazie a quello che 'racconta'. Spesso le web agency comprano i link su siti importanti, non è proprio quello che vorrebbero i motori di ricerca ma se fatto bene funziona, ovviamente non bisogna esagerare e ricoridamoci che la crescita dei link deve essere naturale, quindi lenta e costante.
Story telling
'Raccontare una storia' per creare un brand, coinvolgere l'utente attraveso una storia di grande impatto. Le web agency e i team di marketing hanno compreso l'importanza della narrazione per incrementare le vendite e per far conoscere un brand. I prodotti fanno parte delle storie di clienti e aziende, in quelle storie il cliente è il protagonista: è come se il cliente fosse l'eroe e il prodotto la sua spada, migliore sarà la spada migliore sarà la storia. E ovviamente migliore è la storia e più io prodotto avrà successo.
SEO e negozi online
Quanto è importante fare SEO per un negozio online? Come prima cosa le web agency devono considerare che un e-commerce con un buon livello di SEO fornisce anche un'ottima esperienza di navigazione e acquisto per l'utente, le due cose sono strettamente correlate, perché la SEO oggi non riguarda solamente i motori di ricerca.In media un'azienda investe il 4/5% del fatturato in pubblicità onlilne, mediamente questo budget viene suddiviso in gran parte per SEO e SEM, a seguire AdWords, Social e infine e-mail marketing. I motori restano la principale fonte di traffico e questo va sempre considerato in fase di realizzazione siti web e gestione degli stessi.
Trend 2018
ALcuni trend che le web agency addotteranno nella realizzazione dei siti web: immagini semplici non più piatte ma realistiche, con effetti di profondità e gradienti con colori vivaci, molte animazioni e effetti di movimento un po' ovunque, illustrazione create su misura e non più prese dalle banche immagini, effetti 3D, testi grandi, con font diversi all'interno dello steeso testo, caratteri bold e caratteri creativi e artistici, sfondi con background puntinati, a righe, astratti, spazi bianchi, colori primari (rosso giallo e blu), icone monocolore.
Facebook Pixel
Cos'è il pixel di Facebook di cui si sente parlare? Il pixel di monitoraggio delle conversioni è lo strumento più utile per monitorare l'andamento di una campagna pubblicitaria fatta sul social, in modo da verificarne il ritorno in termini economici. L'integrazione nel sito web da parte delle web agency è semplicissimo, si tratta di inserire poche righe di testo all'interno del codice della pagina. Permette di tracciare le pagine visitate da un utente per poi mostrargli solo gli annunci pertinenti (remarketing) e monitorare le conversioni, ovvero quali utenti provenienti dalla pubblicità sul social hanno inserito un oggetto nel carrello o nella lista dei desideri, quanti hanno iniziato la procedura di acquisto e tanto altro.
E-commerce
Sempre più utenti si rivolgono al commercio online per i propri acquisti, e questa tendenza sarà ancora in crescita nel 2018. Oggi gli e-commerce non sono solamente vetrine digitali o negozi aperti 24h 7 giorni su 7, ma offrono e vendono anche servizi oltre che prodotti fisici. Un buon utilizzo delle mail per la promozione dei prodotti è ancora molto importante, tracciando le preferenze dell'utente e inviandogli solamente mail di prodotti che lo interessano sarà possibile incrementare le vendite senza essere invasivi. Strumenti come il Facebook Pixel consentono di sfruttare i social per le nostre vendite online.
Font calligrafici
L'utilizzo dei font calligrafici nella realizzazione di siti web da parte delle web agency è in crescita, questi font simulano la scrittura a mano, in certe tipologie di siti risulta molto gradevole, un po' perché ci si differenzia dalla maggior parte dei siti che utilizzano più o meno sempre i soliti font, e un po' perché rende l'idea di elegante, in alcuni casi anche di lusso. Oggi ne abbiamo a disposizione una grande quantità, anche se molti nel web risultano illeggibili se portati sotto un determinato numero di pixel. Si ottiene anche l'effetto di un sito web più accessibile, quasi 'amichevole', molti grandi marchi iniziano a farne uso nelal propria comunicazione.
Illustrazioni grafiche
Oggi si inizia a fare un ampio uso delle illustrazioni grafiche nel web design, infatti rappresentano un enorme potenziale ancora poco sfruttato. Le web agency iniziano a comprendere che le illustrazioni grafiche possono trasmettere emozioni, concetti, personalità, in un modo molto più efficace delle fotografie tradizionali. I brand che le utilizzano in genere sono orientati verso due tipologie di illustrazioni: sofisticate oppure divertenti. Ovviamente puntano a raggiungere obiettivi diversi, ma non sempre, spesso con un'illustrazione divertente possiamo raggiungere anche il pubblico più esigente e sofisticato. Le illustrazioni aiuteranno le web agency nella realizzazione di siti web dal forte impatto grafico.
Template fluido
Un template fluido consente al sito web di riempire il monitor sempre, che sia piccolo o grande, riempirlo al 100% oppure alla percentuale che decideremo. Questa scelta offre un'esperienza visiva molto bella, moderna e perfetta su ogni piattaforma, tuttavia occorre avere materiale adatto (foto e testi in quantità sufficiente) e impostare una tipologia di grafica che possa essere scalata senza creare problematiche, Una web agency durante la realizzazione dei siti web dovrà considerare tutte le variabili possibili, a differenza dei templates a misure fisse dove a priori sapremo sempre come verranno visualizzati i siti web.
Microinterazioni
oggi inserire un'animazione basica in un sito è un'operazione molto facile che qualsaisi web agency può svolgere in pochi minuti. Pian piano sta crescendo il numero di siti siti web con animazioni più complesse, più focalizzate sull'utente, chiamate microinterazioni. Queste ultime provengono dal mondo delle app mobile e si stanno facendo strada nel web. In pratica rispondo a delle azioni dell'utente, come ad esempio animiazioni comandate o attivate dal passaggio del mouse, effetti in dissolvenza, in 3D, mostrare o nascondere elementi all'interno della pagina, effetti rotazione, ecc.
Colori
Nell'ultimo anno c'è stato un notevole aumento dell'uso di colori vivaci all'interno dei siti web. E questo trend non rallenterà nel 2018, con nuovi strumenti come Khroma che ci aiutano a scoprire modi più interessanti per usare il colore, probabilmente vedremo più designer esplorare nuovi modi di utilizzare i colori per offrire esperienze visive sempre più coinvolgenti. Diciamo che il trend si potrebbe riassumere in: tutti colori vanno bene e tutti gli abbinamenti anche! Se volete osare con i colori questo è l'anno giusto. I colori pastello e il bianco e nero rimangono sempre presenti e difficilmente passeranno di moda.
Posizioniamo il menu
Il menù di navigazione non per forza deve essere posizionato in alto e non per forza deve essere visualizzato come una barra con le voci affiancate in orizzontale, anche se oggi è ormai uno standard dal quale difficilmente ci distacchiamo. Anni fa si utilizzavano molto i menù verticali, oggi stanno pian piano ritornando, in alternativa si può posizionare il menu alla base della pagina oppure possiamo utilizzare dei menù full-screen attivabili con un pulsante identico a quelli utilizzati nelle versioni mobile, nel nostro portfolio trovate siti che utilizzano queste soluzioni alternative.
Flat Design
Il 'flat desig' si basa essenzialmente sul minimalismo. Rappresenta gli oggetti tramite forme piatte e monocolore, si basa su sagome geometriche piatte, spazi netti e definiti, illustrazioni e interfacce bidimensionali, rigorosamente minimaliste. Tutto viene rappresentato tramite elementi grafici molto sintetici e minimalisti che non richiamano elementi reali. E' uno stile moderno basato sulla pulizia e sulla semplicità, molto facile da interpretare e da utilizzare.
SEO Copywriting
La SEO Copywriting si potrebbe definire l'arte di scrivere nel web, questi testi non servono solo a catturare l'attenzione degli utenti ma anche dei motori di ricerca, devono seguire particolari regole in modo da essere considerati rilevanti e far salire il sito di posizionamento. Sembra facile ma non lo è. Il SEO Copywriter è la figura destinata a questo compito, è un copywriter che oltre a conoscere le classiche tecniche di scrittura ha comptenze in ambito SEO e conosce le tecniche di posizionamento nei motori di ricerca, sa ascegliere le giuste keywords e ha nozioni sulle strtutture web. Il tutto richiede di saper unire le due cose senza produrre dei testi troppo macchinosi e poco gradevoli.
Keywords e competizione
Tenere conto della competizione nella scelta delle parole chiave è fondamentale per la loro scelta. Dobbiamo tenere presente quanto sarà difficile emergere con una determinata parola chiave, se questa ad esempio è molto utilizzata nel web con che siti dovremo competere? Saremo in grado di ottenere dei risultati apprezzabili? Il nostro sito è abbastanza autorevole in questo settore? La domain authority del nostro sito è all'altezza di competere con i siti web concorrenti? Rispondere a queste domande ci aiuterà a capire se una determinata parola chiave ha delle possibilità di successo o meno.
Volume di ricerca
Nel scegliere le parole chiave dobbiamo valutare il volume di ricerca che generano, Come prima cosa analizziamo il livello di domanda che le parole selezionate generano nel web, in pratica l'interesse che esiste in rete per le singole parole o per combinazioni delle stesse, questo ci aiuterà a capire il traffico che potrà transitare sul nostro sito grazie all'utilizzo di queste parole. È molto importante non guardare solamente il traffico generato in termini assoluti, ovvero dobbiamo capire se quel tipo di traffico si tramuterà in reddito per il nostro sito. A volte è preferibile un traffico minore ma di qualità, ovvero di utenti interessati veramente al nostro business.
DEM
DEM (direct e-mail marketing) è l'invio di e-mail a utenti di cui si possiedono gli indirizzi e che hanno autorizzato la ricezione di materiale informativo e/o pubblicitario. In genere le DEM hanno i seguenti scopi: comunicare informazioni, ottimizzare il rapporto tra azienda e utenti, fidelizzare clienti già acquisiti, cercare di far compiere all'utente un'azione oppure promuovere la vendita di un prodotto o un servizio. Nello specifico le DEM riguardano le e-mail promozionali, l'obiettivo è quello di inviarle a clienti ben definiti e geolocalizzati, per far questo ci si appoggia a database di indirizzi e-mail presso aziende specializzate che sono in grado di selezionare le e-mail adatte al nostro scopo. Funziona? Non più come una volta, ora ne riceviamo troppe vanificandone in parte l'efficacia.
Contenuti validi
Alla fine il successo di un sito web dipende se ha o meno qualcosa da offrire ai suoi visitatori. Questo è il motivo per cui le web agency parlano dell'importanza di contenuti validi e coerenti. Occorre pensare ai contenuti in vari modi: possono essere post di un blog, video, nuovi prodotti o nuove immagini. Queste cose dovrebbero essere aggiunte continuamente, quasi quotidianamente. Inoltre, un buon contenuto dovrebbe essere abbinato a un sito ad alte prestazioni e facile da navigare che offra ciò di cui gli utenti hanno bisogno in modo rapido e con un design piacevole.
Immagini nei siti
Includere immagini accanto ai paragrafi di testo aiuta a dare più incisività all'argomento trattato, ad alleggerire (visivamente) la pagina rendendola più gradevole, in modo da invogliare l'utente alla lettura. Lato SEo occorre sempre aggiungere un titolo all'immagine per permettere ai robot dei motori di ricerca di conoscere il contenuto dell'immagine, questo perché i motori le posizioneranno nella sezione immagini e potranno diventare un canale di accesso al sito. Infine occorre alleggerirle il più possibile, ci sono ottimi tool anche online che quasi senza perdita di qualità riducono tantissimo il peso. Una corretta gestione delle immagini nei siti web soddisferà sia gli utenti che i motori di ricerca.
Non solo SEO
Oggi il SEO è per le aziende un'attività importantissima, ma bisogna stare attenti a come lo si affronta, a volte essere in cima ai risultati di ricerca sacrificando esperienza utente, usabilità e design può essere contro producente: progettare un sito web solo per i motori di ricerca invece che per i nostri clienti può danneggiare la nostra attività, non migliorarla. Il rischio è che gli utenti entrino nel sito per via del buon posizionamento ma che poi non proseguano nella lettura e che non compilino eventuali moduli di contatti, preventivi, ecc. e senza interazione la visita potrebbe risultare inutile.
Visibilità
Nel determinare quali caratteristiche e contenuti dovrebbero essere aggiunti al nostro sito web per aumentare le visite dobbiamo tenere conto di diverse variabili: i colori, il design di elementi grafici come pulsanti, box, ecc., le animazioni, l'ottimizzazione per i motori di ricerca, i caratteri utilizzati, le foto e i video, la velocità delle pagine e tanto altro, tutto ha ruolo nel successo del nostro sito web, occorre far in modo che il design e l'esperienza utente si incontrino, senza tralasciare il SEO che oggi riveste un ruolo fondamentale.
Vendere online
L'obiettivo primario di un negozio online è ovviamente convincere gli utenti ad acqustare prodotti e servizi dal sito web.Per ottenere questo obiettivo è molto importante il design, a differenza degli annunci su riviste o in televizione su internet occorre la massima compatibilità con ogni browser e piattaforma. Ma non solo. Da recenti statistiche ci sono piccoli dettagli che aumentano le conversioni, ad esempio:usare la parola 'prezzo' invece di 'richiedi un preventivo' aumenta le conversioni del 160%, togliere i pulsanti di condivisione dei social del 12%, le recensioni dei clienti del 60%, le immagini personalizzate del 102%.
Bianco e nero
L'ultimo trend che trattiamo riguarda il bianco e nero: il design attuale al contrario del passato utilizza il bianco e nero non solo per i portfolio di fotografi o cose simili, ma viene utilizzato più ad ampio raggio. L'effetto ovviamente è un po' più cupo rispetto al colore, ma si possono utilizzare piccole note di colore e dosare molto bene le gradazioni di nero per arricchire il sito. Un nero al 100% può servire come transizione tra elementi in bianco e nero e più colorati.
Testo sovrapposto
Un'altro trend inaspettato riguarda il testo sovrapposto a immagini ed elementi grafici della pagina. Ultimamente molti designer utilizzano sempre di più questa tecnica. Ovviamente occorre fare molta attenzione alla leggibilità del testo e anche al posizionamento quando andiamo su monitor più piccoli o più grandi, a come fluttua nel contenitore dove viene inserito.Occorre utilizzare parole comuni, di facile comprensione, coprire la parola il meno possibile, tenere un design semplice in modo da focalizzare l'attenzione sulla parola e leggerla con facilità.
Testo sottolineato
Uno dei trend che stanno prendendo piede in questi mesi nel web design riguarda il testo sottolineato. Non parliamo della sottolineatura standard che si può vedere nei collegamenti ipertestuali ma di una vera e propria riga posizionata per evidenziare informazioni specifiche. Una semplice sottolineatura con abbondanza di spazio e ben amalgamata al design sottostante è ottimale per mettere a fuoco un contennuto.
Responsive design
Il design responsive consente ai siti web realizzati con questa tecnologia di adattarsi a qualsiasi risoluzione di monitor utilizzata per visualizzarli. Il design responsivo nasce per rendere accessibili i siti web da tutti i dispositivi, necessità rilevata e studiata sin dagli anni 90. Il termine Responsive Web Design è stato coniato nel 2011. Un sito responsivo utilizza una impaginazione con griglie a proporzioni fluide e immagini flessibili. In genere si calcolano 3 massimo 4 tipologia di monitor: smartphone orizzontale e verticale, tablet orizzontale e verticale (quest'ultimo può essere assimilato allo smartphone in orizzontale), desktop.
Facebook e la funzione Sets
Da tempo Facebook è alla ricerca di soluzioni per comptere direttamente con Pinterest. La funzione Sets comparirà sul profilo come nuova opzione e l'utente potrà scegliere il tema del Sets Tutti gli amici potranno seguire il Set e vedere gli aggiornamenti di default, ma potranno anche decidere di non seguirli più. Si sta sperimentando anche una sezione di Sets segreti visibili solo a una selezione di amici.
La qualità nei link
Fare una campagna di link building richiede link di qualità, evitando assolutamente link qualitativamente scarsi, come per esempio link inseriti in pagine non tematiche e sovrafollate di link. Prima di inserire un collegamento ipertestuale che punta al nostro sito dobbiamo valutare non solo il beneficio che può dare nell'immediato ma dobbiamo valutarlo nel lungo periodo quando le cose probabilmente cambieranno. L'importante è limitare i danni nel caso le cose precipitino, puntando il più possiile sulla qualità.
Valutare un link
Alcuni metodi di valutazione da seguire sono: l'attinenza, ovvero se l'argmento trattato è attinente con quello trattato dal nostro sito, la tipologia di link, la tipologia di link, un link testuale con la parola chiave come testo del link è sicuramente quello più efficace, la domain authorithy, la posizione del link, in mezzo al testo è sicuramente la cosa migliore, risulta più naturale, infine la pagina che linka non dovrebbe avere tanti link, meno sono meglio è.
Rich snippets e penalizzazioni
Di recente Google ha introdotto un sistema di penalizzazioni per chi utilizza i rich snippets in modo errato. In pratica se cerchiamo di inserire contenuti per Google invece che per gli utenti, cercando così di migliorare il nostro posizonamento. I rich snippets sono visibii solo al motore di ricerca e non agli utenti che visitano il sito, questo può portare gli sviluppatori a inserire contenuti irrilevanti con il contenuto della pagina andando contro alle linee guida di Google.
Linee guida dei rich snippets
L'argomento è stato trattato sul Google webmaster help forum dove un utente chiedeva spiegazioni in merito a una penalizzazione ricevuta, in pratica gli sono stati contestati diversi punti, occorre quindi fare attenzione a impostarli nel modo più corretto e trasparente possibile seguendo alla lettera le linee guida. Il messaggio in breve diceva: nel markup sono state rilevate tecniche che evidenziano contenuti non visibili agli utenti con testi irrilevanti e ingannevoli.
Fan online su Facebook
È possibile vedere se le persone a cui piace la tua pagina sono online? Sì mediante la sezione 'Insight', accedendo alla sezione 'Post' potrete vedere il grafico con i dati relativi all'ultima settimana, gli orari evidenziati sono calcolati in base al fuso orario del computer da cui visualizzate il grafico. È grazie a dati come questi che potremo monitorare l'andamento della pagina e ottimizzarla per raggiungere il nostro obiettivo.
Web Agency
Bologna // Riccione // Rimini