Web design agency Bologna
Web news
Landing page (part 5)
L'urgenza e la scarsità sono due metodi, possiamo chiamarli anche 'trucchetti' molto utilizzati nel marketing online e anche molto efficaci. L'urgenza è data dalla scarsità di tempo per effettuare un'azione, esempio: sconto del 30% valido anche per un'ora. In questo caso ci costringono a fare una scelta immediata, spesso utilizzando un contatore ben visibile che scandisce i secondi fino alla fine della promozione, questo innescherà in noi unu forte desiderio di non perdere lo sconto e magari lo compriamo anche se eravamo al 50% come intenzione di acquisto. Oppure un timing per la consegna, il classico esempio di Amazon: se compri entro le 15 la consegna avverrà domani. Poi abbiamo la scarsità, il classico: ultimi 10 pezzi, oppure abbiamo l'esempio di Booking: ultime 3 camere rimaste, altre 50 persone stanno visitando la struttura in questo momento. Tutti elementi che ci spingono a compiere un'azione che già volevamo fare in parte, ma non eravamo convintissimi e magari avremmo cercato in altri siti prima di decidere, così siamo di fronte a un 'o adesso o niente', quest'alternativa ci porta a scegliere di agire immediatamente. ND Web Agency - realizzazione siti web Bologna.
Landing page (part 4)
Come il silenzio nella musica gli spazi bianchi 8intesi come spazi vuoti, se lo sfondo è colorato non saranno più spazi bianchi ma per semplicità li nomineremo così) nella grafica hanno una notevole importanza. Se ad esempio un pulsante per una call to action lo inseriamo in uno spazio pieno di elementi questo si perderà e visivamente faremo fatica ad individuarlo, se invece al contrario avrà molto spazio vuoto intorno sarà più facilmente individuabile. Senza considerare l'effetto positivo che ha sulla grafica della pagina, rendendola più gradevole, meno pesante, quasi con un effetto rilassante.ND realizzazione siti web Bologna è una web agency specializzata in comunicazione e web design, scopri come migliorare la tua presenza online, contattaci senza impegno.Nella prossima news analizzeremo un altro fattore fondamentale per la buona riuscita di una landing, potrebbe tranquillamente essere catalogato come un trucchetto, molto utilizzato nel marketing, l'urgenza o scarsità del prodotto/servizio che proponiamo.
Landing page (part 3)
Come dobbiamo strutturare la grafica di una landing page che funzioni? Per prima cosa dobbiamo far cadere lo sguardo nel punto di nostro interesse, per far questo basterà utilizzare qualche trucchetto grafico, utilizzando forme dinamiche che catturino l'interesse di chi naviga nella pagina, una forte differenza a livello di contrasto dei colori. Qui troverà il pulsante, il form o qualsiasi altra cosa riguardi la 'call to action' per cui stiamo creando la pagina. Ma quanto conta il colore del pulsante? Per noi abbastanza, non ci dilungheremo sulla psicologia dei colori (argomento che abbiamo già trattato in passato), per ora diciamo solo che se può utilizzare un colore che infonda fiducia è sempre meglio, ma se il colore che infonde fiducia è già nello sfondo ovviamente dovremo contrastarlo. Siamo una web agency con sede a Bologna, ND realizzazione siti web Bologna, scopri tutto quello che possiamo fare per migliorare l'immagine della tua azienda e per aumentare il numero dei clienti grazie anche alle landing page che stiamo illustrando. Altro fattore importante sono le immagini, inutile dire che persone attraenti portano di più rispetto a persone poco attraenti, ma in realtà le immagini più efficaci sono i bambini, tutti abbiamo reazioni positive vedendo un bimbo che sorride.
Landing page (part 2)
La prima cosa da considerare è l'obiettivo che vogliamo raggiungere. Dobbiamo decidere bene lo scopo della pagina e il pubblico a cui mira, in base a questi due dati costruire la pagina nel modo migliore possibile. Lo scopo della landing potrebbe essere ricevere un contatto, vendere un prodotto oppure un semplice link di affiliazione per farci guadagnare qualche euro grazie ai sistemi messi in essere dai marketplace. La scelta dell'obbiettivo inciderà su tutto lo sviluppo della pagina. Questo discorso vale sempre, anche quando ci occupiamo di realizzazione siti web e non solo per le cosiddette 'pagine di atterraggio', ma in questa news lo analizzeremo solo per quest'ultimo caso. Se l'obiettivo e l'affiliazione un'ottima recensione del prodotto, ben scritta e soprattutto non copiata da altri siti, deve offrire spunti che altri non propongono che possono invogliare l'utente ad acquistare. Se l'obiettivo è il contatto dovremo facilitarlo con diversi pulsanti cliccabili per telefonare, form per inviare una mail, il tutto articolato in modo da invogliare l'utente a fare una domanda, questo potremmo ottenerlo col giusto testo strutturato per spingere l'utente ad avere altre informazioni.
Landing page (part 1)
Oggi sentiamo spesso parlare di 'landng page', vengono proposte dalle web agency ai loro clienti ma questi ultimi spesso non hanno ben chiaro di cosa si tratti esattamente. Facciamo un po' di chiarezza. Come si può intuire dal nome la cui traduzione letterale è 'pagina di atterraggio' il loro scopo è quello di essere la pagina in cui l'utente 'atterra' in seguito a qualche forma di pubblicità, come per esempio una campagna social oppure una campagna pay per click sui motori di ricerca. La nostra agenzia, ND realizzazione siti web Bologna, propone queste tipologie di pagine da diversi anni anche se riteniamo che a volte vengano costruite in modo un po' esagerato, lunghissime con una marea di contenuti e form di contatto, quest'eccesso per noi può essere fonte di disorientamento per l'utente, oltre che annoiarlo al punto da lasciare la pagina. Come in tutte le cose pensiamo che esistano delle giuste vie di mezzo che accontentino tutti i tipi di utenti senza rischiare di perdere quelli più sbrigativi e al contempo soddisfare quelli più esigenti. Abbiamo creato landing page per diverse tipologie di attività sempre con ottimi risultati, consideriamo anche che l'utente italiano non ha le stesse reazioni dell'utente americano o inglese.
Web design trend 2020 (part 4)
L'ultimo trend che vogliamo analizzare riguarda gli assistenti vocali, spesso sottovalutati dalle web agency iniziano ad essere un elemento da non sottovalutare. Le vendite di questi assistenti (che molti chiamano AI anche se in realtà non lo sono ... le vere AI le avremo tra qualche anno, ancora purtroppo no) crescono notevolmente e anche il mondo delle ricerche online ne verrà influenzato in modo radicale. Contattaci per sapere se il tuo sito è pronto per questa rivoluzione, ND realizzazione siti web Bologna già da tempo prepara i suoi clienti per questo cambiamento, richiedi una consulenza. I testi dovranno sembrare più una conversazione invece che insiemi di parole chiave (cosa per altro già sconsigliata molto prima dell'avvento degli assistenti vocali), la struttura dovrà essere semplice e ben mappata per consentirgli di analizzarli bene, inoltre occorrerà essere molto in alto nelle ricerche perché per ora non vanno oltre i primi tre risultati. Questi solo solo alcuni dei trend anche se purtroppo quest'anno a causa dell'epidemia Covid-19 non ci sarà il fermento degli anni precedenti.
Web design trend 2020 (part 3)
Veniamo ai colori: non più pastello e tenui ma forti e vivaci. Sempre a braccetto col trend minimalistico ovviamente. Ovviamente la psicologia dei colori resta invariata, siamo ancora attirati dal blu come indicatore di fiducia, il verde di natura, il rosso energia e passione, ecc. Il tutto in modo più vivace e saturo a livello di tonalità. Inutile citare il responsive per l'adattamento ai monitor di smartphone e tablet che è uno standard ormai da anni ed anche un fattore importante per l'indicizzazione nei motori di ricerca. ND realizzazione siti web Bologna è una web agency che dal 1999 si occupa di SEO e posizionamento, scopri come possiamo aiutarti ad essere visibile in rete. Altro trend anche questo in voga ormai da tempo sono video, gli utenti preferiscono di gran lunga guardare un video per apprendere qualcosa piuttosto che leggere pagine con testi lunghissimi, aiutano moltissimo anche nelle vendite online perché coinvolgono maggiormente gli utenti per cui conviene farne largo uso anche nel 2020 e se possibile pubblicando video di buona qualità anche a livello di regia e storyboard.
Web design trend 2020 (part 2)
Un'altra tendenza che si consolida è il minimalismo, diciamo si consolida perché sono ormai diversi anni che questo trend regge e devo dire con nostra grande soddisfazione perché lo proponiamo da tantissimi anni, abbiamo sempre puntato sul minimalismo di qualità che non significa povertà a livello grafico, tutt'altro, il minimalismo se curato nei dettagli rende un sito web molto più moderno, pulito e funzionale di altri approcci grafici. Ci occupiamo di realizzazione siti web Bologna da oltre vent'anni cercando di proporre sempre layout grafici attuali ma anche originali, ogni sito web viene realizzato completamente su misura senza mai utilizzare templates pronti. Abbiamo sempre dato molta importanza agli spazi vuoti, per dare leggerezza e migliorare la navigazione tra gli elementi della pagina, sempre nell'ottica di una minimalità studiata dall'aspetto professionale. Altro vantaggio della minimalità è la durata nel tempo, un sito minimal invecchia molto meno restando moderno anche dopo anni di vita, siti che abbiamo sviluppato diversi anni fa sono ad oggi online e pur non essendo di ultima generazione risultano ancora attuali in rapporto a siti realizzati negli ultimi anni dai competitors.
Web design trend 2020 (part 1)
Quali sono i trend nel mondo del web design in questo 2020? Come sappiamo oggi la competizione è altissima, sia per il numero di siti web in rete sia per il numero di web agency a spartisti il mercato, per cui essere sempre aggiornati è fondamentale per un'agenzia web che vuole offrire un servizio di qualità. Vediamo alcuni trend di quest'anno a livello di user experience e caratteristiche. Realizzazione siti web Bologna, SEO e comunicazione sono i servizi della nostra agenzia, contattaci per maggiori informazioni. iniziamo col primo trend: le micro animazioni.Già presenti da diversi anni sono più che mai attuali, ci consentono di attirare l'attenzione in un punto della pagina o su una funzionalità del sito web, a volte perfino di spiegarci in pochi secondi come si usa una determinata funzionalità della pagina. Avremo uno spostamento a livello grafico, dalle forme geometriche che hanno caratterizzato i siti web del 2019 a forme più fluide che saranno utilizzate in particolari per gli sfondi ma anche per delimitare le sezioni. Queste forme come tutto nel design ritorna e dobbiamo ammettere con piacere rispetto alle fredde forme geometriche.
Perché aprire un e-commerce? (part 3)
Un altro punto a favore delle vendite online è l'assenza di limiti geografici e di orari, è come possedere un negozio aperto 24h su 24 visibile in tutto il mondo. Questo fattore ci permette di raggiungere un numero di clienti impossibile da eguagliare con un negozio fisico. Inoltre la comodità di acquistare dal proprio computer nel momento della giornata che siamo più liberi, senza doverci spostare è un ottimo incentivo a privilegiare l'online rispetto ai negozi tradizionali.Scopri coma la nostra web agency può aiutarti a sviluppare il tuo e-commerce: realizzazione siti web Bologna. Infine a livello di marketing la rete offre numerosi vantaggi, ad esempio abbiamo la possibilità di fidelizzare un cliente inviandogli coupon sconto da utilizzare nei suoi acquisti, possiamo dargli assistenza immediata tramite le chat o nei casi più evoluti possiamo affidarci a un chatbot che risponde automaticamente ai nostri clienti. Una volta che abbiamo ottenuti i loro dati personali possiamo inviare delle newsletter per avvisarli di nuovi prodotti con il link diretto per acquistarli.grazie alla loro profilazione potremo fare delle campagne mirate targhetizzando il sesso, le abitudini, l'età, gli hobby, ecc.
Perché aprire un e-commerce? (part 2)
Il primo motivo riguarda i costi, essendo un negozio virtuale non necessita di tutti i costi fissi tipici dei negozi fisici, come affitto, bollette, arredamento, ecc. inoltre richiede molto meno personale (nella maggior parte dei piccoli e-commerce esiste solo il gestore del sito che si occupa di tutto, della pubblicazione dei prodotti, degli ordini e infine della spedizione). Anche un'azienda già avviata può vendere direttamente al pubblico senza dover sostenere costi, anzi, facciamo l'esempio di un'azienda che produce un determinato prodotto potrebbe raggiungere i consumatori finali senza nessun osto aggiuntivo visto che ha già del personale, un magazzino e tutto quello che occorre. Inoltre vendendo direttamente si eliminano gli intermediari e il prezzo finale risulterà inferiore e più competitivo. Contatta ND realizzazione siti web Bologna per sviluppare la tua nuova piattaforma e-commerce su misura e scopri come possiamo aiutarti a renderla visibile raggiungendo centinaia di clienti in tutto il mondo grazie a campagne pay per click e campagne social, ottimizzando i costi e incrementando il tuo business.
Perché aprire un e-commerce? (part 1)
Conviene ancora aprire un e-commerce oggi? Non è facile rispondere a questa domanda, la risposta diventa sicuramente sì se esistono due presupposti indispensabili: il primo riguarda il prodotto che vendiamo, se c'è richiesta ed è competitivo a livello di prezzo allora siamo al 50% dell'opera, l'altro 50% riguarda l'investimento pubblicitario, se non siamo disposti ad investire in pubblicità è inutile aprire un negozio online. Siamo una web agency che si occupa di realizzazione siti web a Bologna da oltre vent'anni e abbiamo visto l'evoluzione degli shop online rendere sempre più difficile questo mondo, ma ancora può offrire ottimi guadagni se ci si approccia nel giusto modo. Vediamo un po' di numeri_ quasi due miliardi di persone nel mondo acquistano online, quasi l'80% delle aziende hanno un e-commerce o comunque vendono online nei marketplace, solo in Italia abbiamo acquistato online per oltre 31 miliardi di euro nel 2019 con un incremento del 15%. Inutile dire che Amazon e altri marketplace si appropriano di una grossa fetta di questo importo ma rimane comunque una cifra notevole da spartirsi, vediamo alcuni motivi per cui possedere uno shop online.
Lead Generation (part 2)
È molto importante mantenere vivo questo rapporto, spesso capita che per mancanza di tempo, svogliatezza o altro l'elenco di mail ottenuto non venga utilizzato. La relazione instaurata con i nostri clienti va 'nutrita' altrimenti oltre ad aver fatto tutto il lavoro per niente rischiamo perfino di perdere il rapporto che ci lega a loro e di conseguenza l'efficacia calerà drasticamente. Tuttavia convertire queste strategia in vendita non è facile e richiede molto impegno, contenuti efficaci e una comunicazione continua. La nostra agenzia web è specializzata in campagne di lead generation, realizzazione siti internet, SEO e gestione social, contattaci per maggiori informazioni. Ma perché è così importante la lead generation? Perché è il punto da dove tutto parte, da qui si potranno seguire tante strategie diverse ma l'acquisizione dei dati di potenziali clienti è la base di ogni futura strategia. Occorre mettere al centro della comunicazione l'utente, scoprire quali sono le sue necessità accompagnarlo fino all'obiettivo finale, ovvero la vendita. Una volta effettuata la vendita occorre fidelizzarlo, in modo che le vendite non si fermino alla prima, è un lavoro costante che richiede impegno e tempo ma alla fine porterà i suoi frutti. Molte aziende non sfruttano a pieno le potenzialità che l'online offre rinunciando a vendite a vantaggio della concorrenza, contattaci per maggiori informazioni.
Lead Generation (part 1)
Sentiamo spesso parlare di 'lead generation' ma sappiamo realmente di cosa si tratta? Potremmo definirla come un insieme di azioni volte a trovare contatti mirati per il nostro business. La traduzione potrebbe essere 'generazione di contatti', un potenziale cliente che entra in contatto con la nostra azienda lasciandoci i propri dati. Questo può essere fatto sia online che offline con i metodi di marketing tradizionali. Realizzazione siti web Bologna e SEO sono i nostri due campi di azione principali, contattaci per scoprire come trovare nuovi clienti. Tralasceremo il mondo offline che coinvolge campi come il telemarketing, pubblicità in radio e TV, fiere e altro di cui non tratteremo in questo articolo. Il mondo online come si può immaginare utilizza gli strumenti legati a internet: siti web, email e social networks.Vanno utilizzati per costruire una relazione coi potenziali clienti in modo da infondere fiducia nel nostro brand, se quest'operazione sarà fatta in modo preciso e accurato incrementerà il fatturato della nostra azienda. Iniziamo dai siti web, oltre a un SEO ben fatto che conferisca una buona visibilità alle nostre pagine mirando al giusto pubblico, ovvero potenziali clienti dei nostri prodotti e/o servizi, dobbiamo invogliare gli utenti a lasciarci la propria mail. Nessuno di noi lascia la propria mail volentieri, terrorizzati da siti che fanno uno spam selvaggio e se non c'è nessun beneficio, tuttavia se offriamo qualcosa in cambio, per esempio un ebook gratuito, l'accesso a contenuti visibili solo a chi lascia la propria mail o altro il discorso cambia. E potremo iniziare a creare il nostro elenco di mail dove, senza esagerare, inviare novità, promozioni e tutto ciò possa farci concludere una vendita e fidelizzare gli utenti.
Generare traffico (part 6)
Un altro fattore a cui la nostra web agency da molta importanza è il design del sito o delle landing page dove l'utente atterrerà. Spesso le agenzie web sottovalutano questo aspetto concentrandosi principalmente su campagne e SEO, ma se calcolate che la frequenza di rimbalzo (ovvero la percentuale di visitatori che escono dalla pagina di ingresso senza visitarne altre) è sempre abbastanza anche in siti ben fatti occorre concentrarsi molto su design e contenuti per invoglilare l'utente ad andare oltre. La nostra agenzia web si occupa di realizzazione siti internet e wewb design da oltre 20 anni, abbiamo acquisito una notevole esperienza in molteplici categorie, dalla grande industria al piccolo artigiano o libero professionista, questo ci ha permesso negli anni di comprendere il comportamento degli utenti all'interno dei loro siti web e di strutturarli nel modo più conveniente per invogliarli a visitare le pagine interne grazie ai giusti messaggi e a grafiche e colori appositamente studiate per ottimizzare la navigazione tra le pagine.
Generare traffico (part 5)
Continuiamo con i metodi per generare traffico nel nostro sito internet: l'email marketing. Anche se a nostro avviso l'efficacia di questo sistema è parecchio in calo ha comunque ancora senso prenderlo in considerazione soprattutto visto i bassissimi costi che richiede, se gli iscritti alla nostra newsletter non sono numeri esagerati il costo è pari a zero. Oggi abbiamo anche numerosi strumenti (anche questi spesso gratuiti) che ci consentono di automatizzare gli invii e di verificare chi l'ha aperta, chi ha cliccato su un eventuale link, gli indirizzi ormai inesistenti ecc. il problema principale di queste campagne è reperire iscritti. Il metodo più classico è inserire un box nel nostro sito e offrire qualcosa in cambio dell'iscrizione, da un semplice pdf con cataloghi, schede tecniche, manuali, ecc. a un buon sconto per acquistare i nostri beni o servizi. La nostra web agency può assistervi in queste operazioni al fine di ottenere più iscritti possibili. Ci occupiamo di web marketing e realizzazione siti web Bologna, per maggiori informazioni non esitare a contattarci. Possiamo creare una e-mail formattata studiando un layout su misura per voi che invogli l'utente a cliccare aumentando il valore delle newsletter.
Generare traffico (part 4)
Altro strumento molto importante sono i link interni, ovvero i collegamenti che ci permettono di saltare da una pagina all'altra del nostro sito, semplificando la navigazione e assistendoci nell'approfondimento di contenuti. Ma non aiutano solo noi, aiutano anche i motori di ricerca, infatti questi ultimi utilizzano dei crawlers, ovvero dei programmi che scansionano la rete per indicizzare i contenuti e per fare questo seguono i link che sono nelle pagine dei siti web. Inoltre contribuiscono a far restare gli utenti sul sito più a lungo. I link vanno inseriti in modo naturale, non in modo forzato, per cui quando nel testo abbiamo una parola o una frase per la quale esiste un approfondimento nel nostro sito possiamo applicare un link che ci permetta di leggerlo. Più contenuti abbiamo più link possiamo mettere, per cui occorre scrivere molto se vogliamo aumentare il traffico. Alla fine si ritorna sempre al discorso 'contenuti' che sono il fulcro del web odierno, la leva su cui lavorare per avere successo in rete. Contatta la nostra agenzia web per sapere come ottimizzare il tuo sito o per i nostri servizi di realizzazione siti web a Bologna, comunicazione e brand identity..
Generare traffico (part 3)
Un altro strumento che prendiamo in considerazione per aumentare il traffico nel nostro sito web è la presenza di un blog. Abbiamo già trattato la differenza tra possedere un blog e utilizzare le pagine dei social, la differenza fondamentale (che è anche uno dei motivi per cui occorre possederne uno) è che non dipenderà da terze parti, saremo liberi di gestirlo come vogliamo e non avremo mai il pericolo che cambino le regole del gioco. La nostra agenzia web è specializzata in realizzazione siti internet e blog professionali, costruiti appositamente per generare traffico e di conseguenza contatti. Non occorre essere giornalisti o scrittori esperti per scrivere articoli che vengano ben visti dai motori, occorre seguire alcune regole che la web agency vi spiegherà, utilizzare un italiano corretto e soprattutto capire cosa il nostro pubblico si domanda per poi fornirgli le giuste risposte. Gli utenti sono perennemente in cerca di soluzioni ai loro quesiti, noi dobbiamo solo soddisfare questa sete. Inoltre il blog ci rappresenta in modo molto forte rispetto a una pagina social che ormai tutti hanno e se gli articoli sono interessanti ci aiuterà a fidelizzare i clienti. Inoltre è risaputo che a Google piacciono i contenuti freschi, i siti che si aggiornano e il blog fa proprio.
Generare traffico (part 2)
Un altro strumento molto importante per aumentare il traffico sul proprio sito web sono i social media, oggi strumento di primaria importanza del marketing online. Oltre alla possibilità di dialogare con nuovi probabili clienti i social offrono la possibilità di aumentare l'autorevolezza di un brand, facendolo conoscere e di conseguenza aumentando la fiducia degli utenti verso la nostra azienda, l'importante è offrire contenuti pertinenti e interessanti in modo da instaurare un rapporto continuativo e di lunga durata. Ad oggi rimane Facebook il social più utilizzato, tuttavia è necessario essere presenti su più piattaforme come Instagram, Twitter e Youtube per esempio. Quest'ultimo in particolare offre molte possibilità di engagement, è stato calcolato che le aziende che fanno uso di video ottengono il 40% di traffico in più. Facebook resta leader in un pubblico over 30, Instagram ha un pubblico più giovane, Youtube non ha età, i video suscitano l'interesse di tutte le generazioni. La nostra web agency con sedi a Bologna e Rimini può supportarvi nella gestione professionale dei social oltre che nella creazione di siti web con tutte le caratteristiche necessarie per incrementare il traffico e di conseguenza i clienti.
Generare traffico (part 1)
Come tutti sanno un sito web per quanto ben fatto sia diventa quasi inutile se non genera traffico, diciamo la parola 'quasi' perché ci sono alcune realtà a cui serve come biglietto da visita online senza la necessità di acquisire cliente online, ma parliamo di una piccolissima parte delle aziende di oggi. La nostra agenzia web si occupa di realizzazione siti web a Bologna e posizionamento anche per siti internet già esistenti. Come facciamo ad acquisire visitatori e quindi probabili clienti tramite il nostro sito? La primissima cosa da fare è il SEO (Search Engine Optimization), ovvero l'ottimizzazione per i motori di ricerca, stiamo parlando di quell'insieme di tecniche che hanno lo scopo di rendere appetibile il nostro sito ai motori di ricerca, anche se ormai possiamo dire Google visto che oltre il 95% delle ricerche viene effettuato qui. Solo il 10% va oltre la prima pagina, per cui essere presenti oggi significa essere in prima pagina. È un lavoro complesso che viene svolto lavorando sui contenuti e sulla struttura del sito, occorre renderlo veloce, mobile friendly, lavorare su parole chiave e tanti altri fattori, in genere viene svolto in fase di creazione del sito web ma ci capita spesso anche di intervenire in siti già esistenti per migliorare il loro posizionamento nella SERP (Search Engine Results Pages), viene così chiamato il risultato che il motore mostra in seguito a una ricerca. In genere richiede di essere seguito per ottenere risultati duraturi nel tempo, di solito formiamo il cliente in modo che autonomamente possa intervenire e consolidare il risultato nel tempo.
Dimensione font (part 3)
In passato un testo grande faceva sembrare un sito web amatoriale, e questa cosa è tutt'ora considerata da molte persone, specialmente da quelle over 40. Pian piano sparirà e sarà grazie a siti con font più grandi e con grafiche costruite su misura per queste dimensioni di font, che li valorizzeranno invece che penalizzarli, dando una nuova impronta a questo web dominato oramai da respnsive e mobile. I 12px che si usavano a fine anni '90 sono oggi impensabili, avevamo monitor piccoli con risoluzioni bassissime dove 12px erano perfettamente leggibili, oggi 12px in un monitor da 27'' con risoluzioni molto alte sarebbero illeggibili. Anche il font deve tenere conto dell'evoluzione non solo del web ma soprattutto dell'hardware, delle nuove piattaforme e delle nuove tecnologie. Quando ci occupiamo di realizzazione siti web dobbiamo tenere conto di dove verrà visualizzato il sito dimenticandoci delle abitudine di un passato lontano anni luce in un settore che si evolve in tempi rapidissimi. Anche la credenza che tutti effettuino uno zoom se non riescono a leggere è sbagliata, primo bisogna offrire un'esperienza di navigazione semplice e non macchinosa, secondo molti non sanno emmeno come si fa su browser come Firefox o Chrome. Infine chiudiamo dicendo che la giusta grafica e il giusto font possono permetterci misure maggiori restando professionali al 100%.
Dimensione font (part 2)
Abbiamo parlato di dimensioni in px dando dei parametri la volta scorsa, ma i testi più piccoli si usano in qualche circostanza? Sì, ad esempio le didascalie delle immagini o particolari sezioni del layout come avvisi o altro. Ricordiamoci che testi troppo piccoli o interlinee troppo basse rischiano di non farci passare il test mobile friendly di Google penalizzandoci nelle ricerche. Si pensa sempre al mobile quando si parla di dimensioni dei font ma un problema ancora maggiore è nei grandi monitor con risoluzioni altissime, qui rischiamo davvero di non riuscire a leggere nemmeno font di 16px, per cui occorre calibrare bene tutto, anche in relazione alle piattaforme. Ma se abbiamo tanti motivi per usare testi grandi, come mai la maggior parte dei siti non li usa? Semplice, perché rischiano di sembrare amatoriali, poco professionali, a livello estetico non è facile dare un aspetto professionale a pagine con testi molto grandi, ma col giusto studio grafico è possibile, non facile ma possibile. ND realizzazione siti web Bologna potrà consigliarvi al meglio sulla grafica più adatta al vostro settore, contattaci senza impegno per far crescere il tuo business online.
Dimensione font (part 1)
Quando ci si occupa di realizzazione siti web uno dei dubbi principali che affligge le web agency con poca esperienza è: quale dimensione devo dare ai font perché sembri professionale ma che sia leggibile? Vediamo come gestire al meglio la misura dei font per non cadere nella banale risposta: 16px. La media dei siti si aggira in misure tra i 14px e i 16px, qualcuno arriva fino a 20px, ma sono la minor parte dei siti web attualmente online. Un font troppo piccolo (14px è troppo piccolo) costringe le persone a fare uno sforzo in fase di lettura, avvicinando il monitor o zommando per poter leggere chiaramente, se poi il font usato non è lineare diventa quasi illeggibile. Un font di dimensioni più grandi migliora l'esperienza utente sul sito internet e può darci un vantaggio rispetto a chi ha font troppo piccoli che rischia di perdere l'utente per la difficoltà di lettura. Non dimentichiamoci che dopo i 40 anni la vista subisce un notevole peggioramento nella lettura da vicino. Va considerata la piattaforma, ovvero adattare i px adeguandoli a computer, tablet e mobile in modo che risultino sempre leggibili senza costringere l'utente allo zoom, specialmente da mobile, inoltre le interlinee devono consentire una lettura agevole e se possibile utilizzare grassetti e titoli per migliorare l'esperienza utente indicando i punti salienti in modo da non costringerlo a leggere tutto nel caso cercasse solo un argomento nella pagina.
Contenuti duplicati
Si sente spesso parlare di contenuti duplicati nel web, riguarda i contenuti che vengono pubblicati su più siti nella medesima forma o con piccolissime variazioni. Molti pensano sia una soluzione veloce e furba per offrire contenuti sempre nuovi ai motori e aumentare l'indicizzazione del proprio sito internet, ma non è così, anzi in molti casi si rivelerà dannosa. Spesso capita che ne tragga giovamento il sito che copia anche se non dovrebbe essere così ma purtroppo i motori faticano a rilevare chi è l'autore originario del testo per cui conviene sempre monitorare il web per vedere se i nostri contenuti sono stati copiati. Le web agency che lavorano in modo serio e professionale scoraggiano questa modalità, tuttavia non è sempre possibile controllare i testi forniti dai clienti e sta nella correttezza di questi ultimi fornire testi originali e unici. Durante la creazione dei siti web possiamo far intervenire il nostro copywriter per la redazione dei testi, ma spesso capita che ci vengano consegnati direttamente dal cliente. Oggi i contenuti sono il mezzo più impattante a livello di indicizzazione ed è bene curare al massimo questa parte. In caso di violazione del copyright esiste il DMCA (Digital Millennium Copyright Act) una legge per tutelare il diritto d'autore che se violata può far rimuovere una pagina dal web.
Social o blog? (part 2)
Come abbiamo visto possedere un blog a nostro avviso è più che mai utile per fare marketing, ma questo non esclude assolutamente l'uso dei social, anzi sono strumenti entrambi efficaci ma se usati assieme il risultato è ancora più incisivo. Abbiamo già parlato di strumenti come il pixel di facebook per creare un pubblico sfruttando un blog ben indicizzato, tutto ciò è un lavoro abbastanza complesso e andrebbe affidato a web agency esperte in social media marketing per ottenere dei risultati. Se avete un'azienda sapete bene quanto sia importante il brand e la fiducia che è in grado di trasmettere ai potenziali clienti, solo una campagna professionale che integra un blog posizionato grazie alle tecniche SEO e una gestione professionale delle pagine social è possibile realizzare i nostri obiettivi. Ci occupiamo di realizzazione siti web a Bologna, SEO e social media marketing a tutti i livelli, se desiderate capire le possibilità di crescita del vostro business contattateci senza impegno. Oggi smartphone e tablet sono il mezzo di comunicazione più diffuso, 4,39 miliardi di utenti sono su internet nel mondo, raggiungere solo una piccola percentuale di questi significa avere una visibilità impensabile fino a qualche anno fa.
Social o blog? (part 1)
Qual'è la scelta migliore per farsi pubblicità online? È meglio gestire un blog o una pagina sui social network? Oggi sembra che solo i social ci diano visibilità, che gli utenti ormai leggano solo i post sui social e che questi ultimi siano ola scelta vincente per il successo di un brand. Come web agency che si occupa di realizzazione siti web e marketing possiamo solo confermare l'importanza di una pagina social ben seguita per far conoscere e valorizzare un brand, ma crediamo anche che l'integrazione di un blog sul sito web dell'azienda sia ancora molto importante e che non vada trascurato. Ricordiamoci che una notizia sui social viene letta in fretta, spesso solo le prime due righe perché l'utente primo è lì per altro e secondo si ritrova bombardato da centinaia di poste difficilmente perderà troppo tempo sul nostro. Invece sul blog il discorso cambia, l'utente è lì perché cercava quell'argomento specifico, non avrà distrazioni e sarà più concentrato. Inoltre è nostro, nel senso che non dipende da terzi come Facebook o Twitter che di colpo potrebbero cambiare le regole (cosa che hanno già fatto diverse volte) costringendoci a pagamenti ulteriori, minimizzando la visibilità del post, ecc. Inoltre grazie al pixel di Facebook e strumenti similari possiamo creare un pubblico rilevando chi accede al blog e sponsorizzarlo al meglio sui social.
Creare un logo (part 2)
Continuiamo con il discorso 'loghi', abbiamo già ribadito quanto sia importante per il successo di un brand, quanto la sua semplicità influisca sul far presa nei ricordi delle persone, ma per realizzarlo come dobbiamo procedere? Prima di tutto definiamo gli obiettivi dell'azienda, questi dovranno essere rappresentati dal logo che ci apprestiamo a costruire, dovranno essere rappresentati i valori fondamentali della nostra 'mission', a volte basta un semplice simbolo a rappresentare tutto ciò, l'importante + affidarsi a degli esperti in comunicazione e brand identity. La nostra web agency dal 1999 si occupa di comunicazione e realizzazione siti web per aziende e liberi professionisti, abbiamo realizzato tantissimi loghi per i nostri clienti nel corso degli anni, contattaci per un preventivo gratuito. Altro fattore importante sono i colori: ovviamente se l'azienda è sul mercato da anni con un determinato colore e non si vuole cambiare tutta l'immagine aziendale il colore sarà quello, tuttavia se parte da zero o è giunto il momento di rinnovarsi la scelta dei colori è fondamentale e la psicologia applicata ai colori va sfruttata al massimo. Inoltre va considerato che spesso lo useremo in bianco e nero, per cui dovrà star bene anche così, andrà ovunque, dal sito web al cartaceo, per cui la forma dovrà essere adattabile ad ogni circostanza, spesso se ne creano diverse versioni per coprire ogni esigenza.
Creare un logo (part 1)
Ormai tutti conoscono l'importanza di un logo, quanto un logo ben fatto possa aiutare un brand a diventare popolare e riconoscibile. Le persone riconoscono un logo famoso anche solo vedendone una piccola parte, questo significa che quel logo ha raggiunto lo scopo per cui è stato progettato. Arrivare a creare un logo di questo tipo non è facile e richiede uno studio non piccolo che lo preceda. Spesso i clienti pensano che un logo si possa fare con pochi euro, che richieda poco lavoro, ma non è così. Rivolgiti a noi per la creazione del tuo nuovo logo, siamo una web agency che non si occupa solo ri realizzazione siti web a Bologna ma copriamo a 360 gradi tutte le esigenze comunicative dei nostri clienti, e non solo legata al mondo dell'online. Il primo consiglio per un logo di successo si racchiude in un'unica parola: semplicità. Un logo molto articolato difficilmente raggiungerà lo scopo che ci siamo proposti perché prima di tutto non sarà facile da ricordare, secondo non si adatterà ad ogni supporto o formato, calcolate che un logo va dal biglietto da visita al sito web. Semplicità non è sinonimo di povertà, anzi nella comunicazione la semplicità è un plus, l'importante è che sia una semplicità studiata e d'effetto. In pratica chiunque dovrebbe essere in grado di disegnarlo se volesse, questo significa che è anche facile da ricordare.
AI e marketing (part 2)
Il marketing digitale ha tratto molti benefici grazie all'implementazione di algoritmi intelligenti. Tutti noi desideriamo applicazioni e servizi personalizzati perché ovviamente tutti noi siamo diversi e abbiamo diverse esigenze, le intelligenze artificiali possono aiutarci in questo fornendoci esperienze su misura, per esempio nel mondo e-commerce possono personalizzare la nostra visita basandosi su dati come demografici, geografici, ecc. Il beneficio più evidente è l'aumento delle conversioni, un esempio molto semplice sono i siti musicali che ci propongono brani in linea a quello che abbiamo già ascoltato, come genere per esempio. Le web agency che si occupano di realizzazione siti web e SEO iniziano ad utilizzare sistemi di machine learning per le proprie campagne o anche semplici algoritmi che propongono prodotti o servizi in base alla navigazione fatta in precedenza, cambiano dettagli del sito in base all'IP di provenienza e tanto altro. Il riconoscimento facciale può permettere alle grandi catene di inviare pubblicità mirate ad esempio. Le AI sono in grado di monitorare i movimenti delle carte di credito e di rilevare movimenti sospetti rispetto alle normali attività del titolare e inviare segnalazioni di avviso, questo migliora sensibilmente la sicurezza dei pagamenti online. In pratica le AI aiuteranno i professionisti del marketing a terghetizzare gli utenti in modo molto più preciso e a personalizzare le campagne marketing con modalità impensabili fino a qualche anno fa.
AI e marketing (part 1)
Le AI (intelligenze artificiali) stanno entrando sempre di più nelle nostre vite, dagli assistenti vocali che abbiamo a casa e sul telefono, ai chatbot che ci rispondono sul web al posto di persone fisiche. Ma non solo, rivoluzioneranno (o stanno rivoluzionando) anche il mondo del marketing e della comunicazione. Ci aiuteranno tantissimo, pensiamo alla quantità di dati che le aziende hanno oggi, dalle mail dei clienti ai profili di chi ci mette 'mi piace' sui social, parliamo di una quantità enormi di dati non facile da sfruttare in modo adeguato. Qui entra in campo l'intelligenza artificiale che ci può aiutare e non poco. Una AI ben progettata potrà vagliare tutti i dati e indirizzare le campagne solo ai profili più interessati a un determinato prodotto o servizio, permettendoci di ottimizzare i costi con risultati molto maggiori. La nostra web agency si occupa principalmente di creazione siti web, marketing online e tradizionale, comunicazione: contattaci per informazioni sui nostri servizi. Google la utilizza per le campagne AdWords con ottimi risultati, è in grado di proporre gli annunci al pubblico più pertinente con un incremento del rapporto click visualizzazioni sempre più ottimizzato. In futuro vedremo un inserimento della AI praticamente in ogni campo con risultati impensabili fino a pochi anni fa. al 10%).
Contenuti e mobile
In passato i primi siti mobile venivano sviluppati con meno contenuti rispetto ai siti desktop, veniva fatta una versione più 'light' perché le connessioni mobile erano molto lente e avrebbero fatto troppa fatica a caricare i siti pesanti progettati per i computer. Questo permetteva di avere siti veloci e fruibili anche dagli smartphone, che oltretutto erano più piccoli e meno adatti a navigare siti articolati. Oggi tutto è cambiato, quando ci occupiamo di realizzazione siti web dobbiamo fare molta attenzione perché Google ragiona 'mobile first', ovvero da più importanza alla versione mobile che a quella desktop, questo comporta che i contenuti che non compaiono nella versione mobile ma solo in quella desktop non vengono indicizzati. La tecnologia responsive ci consente di creare un unico sito che si adatterà ai diversi monitor, inoltre le connessioni degli smartphone oggi sono molto più veloci di un tempo e non ci costringono più a versioni ridotte per problemi di peso, tuttavia la velocità di caricamento è oggi un fattore molto importante di indicizzazione per cui conviene essere light su qualunque piattaforma, dando sempre maggior importanza al mobile sempre nell'ottica della politica ormai consolidata del 'mobile first'.
SERP features
SERP (Search Engine Results Page) rappresenta le pagine visualizzate dagli utenti a seguito di una ricerca sui motori. Come è possibile immaginare è in continua evoluzione con nuove caratteristiche che la rendono sempre più precisa e affidabile. Le web agency che si occupano di creazione siti web e SEO sanno bene che ottimizzare un sito web non è una cosa così immediata, oltre alle modifiche sul codice occorre un lavoro di monitoraggio e di analisi della concorrenza per poter competere e ottenere buoni risultati. L'algoritmo di Google ad esempio viene continuamente aggiornato e modificato, ogni modifica può cambiare il modo di esporre i risultati e di conseguenza i siti devono adattarsi per restare visibili. Ma cosa sono le SERP feautres? Sono tutti quei risultati alternativi ai classici risultati organici rappresentati da title e description. Ad esempio i featured snippets che danno una risposta sintetica a una domanda posta su Google, I local pack che visualizzano risultati basati sulla posizione geografica come ad esempio aziende locali, le recensioni, i sitelink che propongono dei link diretti alle sezioni di un sito internet, i video, le immagini, i risultati delle campagne pay per click a pagamento che compaiono all'inizio o alla fine della pagina.
Landing pages efficaci (part 2)
Dopo aver visto di cosa si tratta e cosa serve vediamo come strutturarla. Come prima cosa dobbiamo valutare l'obiettivo di questa pagina, ovvero che tipo di azione vogliamo far fare al visitatore. Una landing page che deve farci ottenere le mail degli utenti sarà diversa da quella che ci dovrà far vendere un prodotto. Alcuni degli obiettivi possono essere: iscrizione alla newsletter, contatto, acquisto, registrazione, ecc. Quando ci occupiamo di creazione siti web e SEO utilizziamo quasi sempre le landing pages pe le keywords principali. La struttura prevede un titolo ben visibile, con le parole chiave, dovrà essere chiaro e conciso, dovrà far capire all'utente che è nella pagina giusta rispetto alla sua ricerca. Il testo seguente dovrà dare all'utente tutte le informazioni necessarie in poche righe, tutto ciò che gli serve per convincersi a compiere l'azione, più avanti possiamo mettere testi più lunghi per chi vuole approfondire. Immagini e video sono molto importanti, i video possono per esempio spiegare i benefici che il vostro prodotto può arrecare, le immagini posso mostrarne il funzionamento o l'utilizzo. Per funzionare devono essere personalizzate al massimo in base al brand e la risultato che si vuole ottenere.
Landing pages efficaci (part 1)
La landing page è una pagina web dove l'utente arriva dopo aver cliccato un link di qualche annuncio sponsorizzato o semplicemente dai classici link dei motori di ricerca, la pagina viene appositamente sviluppata per le parole chiave di quell'annuncio pubblicitario o utilizzando le parole chiave tramite le quali vogliamo posizionarla nei motori di ricerca, sarà strutturata in modo da guidare e invogliare l'utente a compiere un'azione come cliccare un pulsante, lasciare la propria mail, acquistare un prodotto o semplicemente contattarci.Lo scopo è trasformare un normale visitatore in un probabile cliente. Di solito in fase di realizzazione siti web le web agency chiedono al cliente se è interessato a fare campagne a pagamento in modo da predisporre il sito web con tutte le landing pages necessarie. Anche per un buon posizionamento organico è necessario costruire delle landing pages tematiche in base alle parole chiave, aiuteranno molto sia nel posizionamento del sito che nell'aumentare le conversioni delle visite. Nella prossima news vedremo come strutturare questa pagina, quali elementi utilizzare e come inserirli.
Siti web e sicurezza (part 4)
Altro sistema da utilizzare è il captcha: ovvero quella serie di numeri e lettere non facilissimi da leggere che dobbiamo inserire prima di inviare una mail da un form. Questo permette di proteggerci da bot e spammer che potrebbero compilare i form in modo automatico inviando posta indesiderata a noi ma, in caso di form poco protetti anche ad altri destinatari cambiando la mail di destinazione e queste mail risulterebbero inviate dal nostro sito lasciando il colpevole nel massimo anonimato. I forma dovranno comunque richiedere obbligatoriamente l'accettazione della privacy policy e il sito dovrà avvisare dell'uso dei cookie, questo ovviamente non ci garantisce una maggior sicurezza ma ci libera da responsabilità legali. Come abbiamo visto la sicurezza di un sito dipende in parte da noi e in parte da chi gestisce il server, dobbiamo ricordarci di proteggere al meglio i nostri computer con antivirus a pagamento conosciuti evitando antivirus mai sentiti prima o gratuiti, non che l'open source non vada bene ma come possiamo immaginare un buon servizio con programmatori che ci lavorano quotidianamento non si paga con un banner pubblicitario.
Siti web e sicurezza (part 3)
Altro punto importante, nel caso il vostro sito sia stato sviluppato in WordPress o comunque con CMS open source è tenerli sempre aggiornati. Purtroppo l'open source per sua natura (gratuito e con il codice a disposizione di tutti per essere analizzato e individuare delle falle) è facilmente hackerabile, gli aggiornamenti in genere vanno a chiudere eventuali buchi, tuttavia aggiornarlo in continuazione rischia di creare problemi perché i plugin potrebbero non essere compatibili con la nuova versione, infatti l'open source dovrebbe essere gestito o da una web agency o da un utente con un minimo di esperienza in queste problematiche. ND realizzazione siti web Bologna può migliorare la sicurezza del vostro sito WordPress, contattaci per informazioni. La stessa cosa vale per i programmi che utilizziamo abitualmente ogni giorno, il browser per esempio, se troppo dato può essere una comoda porta di accesso al nostro computer, in questi casi basta aggiornare, non esistono problemi di compatibilità a meno che non abbiamo un computer con sistemi operativi e hardware molto vecchi.
Siti web e sicurezza (part 2)
Continuiamo con l'argomento sicurezza. L'utilizzo del protocollo https offre un'ottima protezione per la trasmissione di dati in rete grazie all'utilizzo di certificati SSL (Secure Socket Layer). Ormai questo protocollo è utillizzando dalla maggioranza dei siti web sia per la sicurezza che per il lsuo valore come fattore di posizionamento, infatti Google lo include tra i parametri per valutarer la rilevanza di un sito e di conseguenza il suo posizionamento, anche il noto motore di ricerca ha contribuito alla sicurezza della rete. Quando ci occupiamo di creazione siti web per i nostri clienti diciamo una cosa che può sembrare banale ma è una delle maggiori cause di vulnerabilità: utilizzare password sicure, le classiche '11111', il nome del figlio, il nostro nome più l'anno di nascita ecc. non sono assolutamente sicure. Anche lo username non dovrebbe mai essere 'admin' o il nostro nome per esempio, tutti dati che potrebbero essere facilmente individuati da un malintenzionato.
Siti web e sicurezza (part 1)
La sicurezza di un sito web è una delle priorità nelle aziende moderne, garantire la sicurezza dei dati acquisiti, delle proprie pagine web e dei propri database non è più trascurabile. I provider appena rilevano un attacco a un sito web lo oscurano, evitando che chi ha bucato il sito lo usi per i propri scopi (spesso viene utilizzato per inviare mail phishing non rintracciabili), oltre al danno di dover sistemare il sito si rischia anche di stare offline qualche giorno con i relativi danni economici. Se poi vengono rubati dati sensibili dei nostri clienti andiamo incontro a problemi ancora più grandi. La nostra agenzia mette in atto tutte le tecniche attualmente disponibili per evitare problemi di questo tipo, tuttavia è possibile che vengano rubati gli accessi dal computer dell'amministratore del sito, che venga bucato il server, ecc. ma in fase di realizzazione siti web occorre fare molta attenzione. La prima cosa è scegliere un provider affidabile, che tenga aggiornati i server e che utilizzi tutti i sistemi attualmente disponibili per proteggere i server, se hanno un'assistenza disponibile sette giorni su sette è anche meglio: se vi attaccano il sito di venerdì dovreste aspettare il lunedì per risolvere.
SEO e SEM (part 4)
Il SEM è un investimento a breve termine che offre risultati immediati, visite, vendite, ogni tipo di interazione che stiamo cercando di ottenere in rete inizierà subito dopo l'avvio della campagna. Prendiamo l'esempio di Adwords, una volta finita la campagna e accesa il sito comincerà a fare visite dopo pochi minuti, il fatto di vendere dipenderà dal prodotto, se avrà un prezzo competitivo (in caso di prodotti paragonabili), se sarà un prodotto di qualità, se il sito consente l'acquisto in modo facile, ecc. La nostra agenzia web affianca molto spesso campagne pay per click o social ai servizi di creazione siti web. Tutto questo però ha un costo, nel caso di Adwords ogni volta che sarete cliccati pagherete il costo del click relativo a quella parola (con unn limite massimo giornaliero a vostra scelta), nel caso dei social pagherete uan cifra per tot. visualizzazioni, costi che saranno costanti nel tempo. Come avrete capito dovendo scegliere la valutazione viene fatta in base alla fretta (il SEM parte immediatamente) e al budget (il SEM nel lungo periodo è più costoso del SEO), se avete un budget limitato e non avete troppa fretta optate per il SEO, se avete fretta e un budget un po' più sostanzioso optate per il SEM. ND realizzaizone siti web Bologna è a vostra disposizione per preventivi gratuiti su come promuovere il vostro sito web o il vostro e-commerce.
SEO e SEM (part 3)
Esiste un 'però' nel SEO, nessuno potrà garantirvi un posizionamento ai primi postiper le keyword più competitive, può riuscirci ma anche no, perché dovrà competere con siti che hanno un'anzianità maggiore, con siti che investono molto più di voi nel SEO, che hanno migliaia di link in entrata che voi non potrete mai avere, diciamo che garantire le prime posizioni con keywords molto competitive è impossibile o poco serio da parte dell'agenzia che lo propone perché nessuno può garantire al 100% le prime 3 posizioni. La nostra web agency si occupa di SEO e realizzaizone siti internet da vent'anni con ottimi risultati di posizionamento, ma preferiamo essere onesti dicendo che faremo tutto il possibile per il miglior risultato (a volte fanno vedere il primo posto ai clienti con keywords a bassa concorrenza, il cliente non lo sa e vede solo il primo posto senza valutare che non porterà nessun nuovo cliente). Prendiamo in esame il SEM ...
SEO e SEM (part 2)
Il SEM (Search Engine Marketing) consiste nel promuovere un sito web online mediante canali che permettono di targhetizzare i destinatari delle inserzioni, come ad esempio campagne pay per click su Google o sui social networks. In realtà è più articolato e si sviluppa anche attraverso altre modalità ma qui prenderemo come esempio AdWords di Google e campagne a pagamento sui social. La bostra agenzia abbina spesso questo tipo di promozione a servizi di realizzazione siti web e creazione siti e-commerce, vediamo ora cosa scegliere tra SEO e SEM. Iniziamo col dire che uno non esclude l'altro, ovvero abbinare queste due modalità di promozione offre risultati notevoli, ma spesso il budget ci obbliga a una scelta. Il SEO è un investimento che da risultati a medio lungo termine, non è possibilei raggiungere i primi posti dei motori in breve tempo ma occorre parecchio lavoro e costante nel tempo, il costo sarà sicuramente maggiore in fase iniziale ma nel tempo costa meno del SEM perché una volta raggiunto un buon risultato mantenerlo richiederà poco lavoro (tranne casi di settori ad altissima concorrenza dove occorre un lavoro costante sempre). Continua ...
SEO e SEM (part 1)
Dove è meglio investire il budget che abbiamo a disposizione per la pubblicità online? Nel SEO o nel SEM? Se non sapete cosa siano o quale sia la differenza tra le due opzioni leggete questa news. Iniziamo spiegando il significato di questi due termini. Il SEO (Search Engine Optimization) è l'ottimizzazione del sito web per ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca. Come ottenerlo è un discorso lungo che abbiamo affrontato in passato, in poche parole consiste nel modificare il sito perché abbia tutti i parametri che i motori di ricerca richiedono. La nostra web agency compie quest'azione in fase di creazione siti web ma ci è capitato spesso di fare SEO su siti realizzati da altre agenzie web. Lo scopo è migliorare il posizionamento organico, ovvero non a a pagamento, i risultati che vediamo in Google subito sotto a quelli sponsorizzati. Continuiamo con la prossima news dove spieghiamo il SEM e dove sia meglio investire i nostri soldi tra queste due opzioni.
Social Media Manager (part 2)
Il social media manager si occupa delle pagine social all'interno di un piano editoriale ben studiato in base agli obiettivi da raggiungere e al pubblico su cui occorre puntare. Quando ci si trova di fronte a grandi realtà con budget corposi verranno coinvolti video maker, grafici, copywriter, interpreti, tuttavia un vero professionista anche con pochi mezzi a disposizione saprà fare una campagna social dai risultati eccellenti, sfruttando al meglio le risorse messe a disposizione. Ci occupiamo di realizzazione siti web e social networks da tanti anni e la cosa che abbiamo notato al di la delle possibilità di spesa del cliente è l'empatia di chi gestisce i social nei confronti del pubblico, a volte basta una frase detta al momento giusto, un post talmente azzeccato e interessante con argomenti che nessuno aveva trattato per avere centinaia di condivisioni. La nostra agenzia affianca al social media manager tutte le figure necessarie, dal grafico al fotografo, per ottenere i migliori risultati senza la necessità di coinvolgere risorse esterne che oltre ad aumentare i costi non avrebbero quella continuità comunicativa che hanno professionisti che ogni giorno lavorano assieme su progetti sempre diversi.
Social Media Manager (part 1)
C'è molta differenza tra aprire degli account sui social per essere presenti e gestirli in modo professionale: qui interviene il social media manager. Affidarsi a un professionista per gestire le proprie piattaforme garantisce dei risultati difficilmente ottenibili altrimenti. Tutto ciò che viene fatto deve far parte di una strategia globale studiata per raggiungere gli obiettivi, non si tratta solo di scrivere un post ogni tanto e rispondere ai commenti. Ci occupiamo di creazione siti web e social network da tanti anni e abbiammo visto aziende ottenere ottimi risultati dopo una gestione professionale e continuativa. Ovviamente sta nell'onestà della web agency farvi capire se il vostro prodotto/servizio è adatto a queste piattaforme, se sì a quali (quello che va bene su instagram a volte non è adatto a Facebook e viceversa). Inutile voler far fare tutto ai clienti per poi non lasciarli soddisfatti, non è la nostra politica, ci è anche capitato di sconsigliare delle promozioni sui social per via del prodotto che non ritenevamo adatto, si sono rivolti altrove e dopo un peridoo di prova hanno abbandonato tutto, spendendo soldi che potevano traghettare sui pay per click o altro.
Monetizzare un blog (part 3)
Infine vediamo l'ultimo metodo: se avete lavorato bene, scritto articoli interessanti che hanno fatto crescere il vostro pubblico in modo progressivo raggiungendo dopo qualche anno miglia di visite al giorno, avete giocato bene le vostre carte senza esagerare in nulla, pochi banner pubblicitari, pochi servizi a pagamento, niente che infastidisse i vostri seguaci convincendoli a restarvi fedeli fino alla fine allora il vostro blog è maturo e ... pronto per essere venduto. A volte non solo è conveniente ma è anche l'unica strada per farlo crescere. Quando cresce notevolmente richiede molto lavoro sia per i contenuti che a livello di software, spesso venderlo a web agency che trattano comunicaizone e creazione siti web, se interessate, è un'ottima strategia per monetizzare e non di rado capita che il fondatore resti nel team o come socio o come editore (pagato direttamente o a percentuale sui ricavi), perché in fondo resta la persona che conosce meglio di tutti il suo pubblico.
Monetizzare un blog (part 2)
Passiamo al terzo metodo: vendere direttamente qualcosa (non tramite affiliazione). Ad esempio potete vendere degli e-book scritti da voi sugli argomenti che trattate, oppure dei beni fisici, esempio fate recensioni sui cosmetici potete vendere alcune linee di cosmetici aggiungendo un e-commerce al vostro blog. La nostra web agency è a vostra disposizione per preventivi gratuiti in merito a realizzazione siti internet e consulenze su come guadagnare online. Alcuni siti web si finanziano chiedendo donazioni, sembra una cosa assurda ma se offri articoli di qualità, consigli tecnici utili, tutorial che nessun altro fa, le persone sono diposte a sostenervi, ti daranno poco ma se lo fanno in tanti la cosa diventa interessante. Potete chiedere un compenso per consulenze e consigli, ovviamente dovete essere preparati e averlo dimostrato con post interessanti e originali, ma se fidelizzate i visitatori questi ultimi non avranno problemi a pagarvi per una consulenza.
Monetizzare un blog (part 1)
Molti nostri clilenti ci chiedono come muoversi per monetizzare un blog, spesso trattano argomenti interessanti e il pubblico pian piano aumenta, la voglia di guadagnare dal sito è una conseguenza logica e del tutto naturale. Ci occupiamo di realizzazione siti web e comunicazione ormai da tanti anni e la realtà è che non è facile, ma se il pubblico c'è occorre sempre tentare, vediamo come. Se trattate argomenti che riguardano prodotti acquistabili online potete valutare l'idea di aderire a programmi di affiliazione. Si tratta di mettere sul vostro sito il prodotto, per esempio alla fine di una recensione, con il link per acquistarlo, se avete aderito al programma di affiliazione riceverete una (piccola) provvigione per ogni vendita che si conclude dopo il click sul vostro sito. Altro metodo, forse quello più conosciuto anche da chi non è del settore sono i banner pubblicitari. Inutile dire che non bisogna esagerare per non infastidire i visitatori e che i banner dovrebbero trattare argomenti che possono interessari il tuo pubblico.
Lead Magnet
Abbiamo visto come le web agency creano lead generation per i propri clienti, il lead magnet è indispensabile per ottenere buoni risultati. Web marketing e realizzazione siti web Bologna - contattaci per far crescere il tuo business online.Facciamo l'ipotesi che la vostra home page si apra con un popup molto semplice che chiede la mail per l'iscrizione alla newsletter, qui non abbiamo nulla di 'magnetico', nulla che attiri l'utente e lo invogli a darvi la mail. Dobbiamo offrire qualcosa che dovrà essere: gratuito, correlato al prodotto/servizio che vendiamo, utilizzabile entro breve. Se il cliente arriva sul vostro sito perché avete un articolo che parla di auto, regalargli un PDF con la recensione del modello di cui parla l'articolo sarà abbastanza 'magnetico' e ci farà ottenerei suoi dati. Per far questo bisogn offrire qualcosa che non si trovi altrove (almeno non gratis) e sarà importante fare una pagina dedicata per valorizzarlo, magari con un estratto e per proseguire occorrerà iscriversi.
Lead Generation
La Lead Generation consiste in tutte quelle azioni di marketing volte a trovare clienti realmente interessati a ciò che proponiamo, potremmo dire contatti di qualità. Inutile dire che oggi il canale più importante è la pubblicità online che ha soppiantato già da tempo pubblicità televisive e radiofoniche. Le web agency che si occupano di comunicazione e realizzazione siti web utilizzano diverse tecniche: SEO, social media marketing, content marketing, e-mail marketing, ecc. Una tecnica molto utilizzata è quello di dare qualcosa in cambio della mail, per esempio l'accesso a un video che si sblocca solo tramite una convalida per e-mail. Per attirare gli utenti sul sito e fargli sapere che gli offri qualcosa in cambio della mail occorre fare pubblicità a pagamento e azioni sui social per raggiungere quante più persone possibile, cercando di mirare solo al target che ci interessa, ovvero possibili clienti.
Conversioni (part 2)
I simboli: quando su un sito troviamo certificazioni, loghi di PayPal, carte di credito, stelline relative ai giudizi degli utenti, ecc. veniamo condizionati e la nostra fiducia aumenta, anche se quei simboli chiunque li può scaricare dal web e metterli nel sito, ma funzionano. Regalare qualcosa è un altro modo per invogliare gli utenti per esempio a lasciare la loro mail, ad esempio 'se ti iscrivi alla newsletter riceverai gratis (ben evidenziato) un mese di abbonamento'. La nostra web agency si occupa di realizzazione siti web a Bologna, contattaci per aumentare le conversioni del tuo sito! Altro punto importante sono i form di contatto, chiedere sempre meno dati possibili per essere contattati, nome, cognome, mail e testo del messaggio, evitare indirizzo, città, ecc. perfino il captcha a volte può demotivare l'utente a contattarvi. infine una cosa su cui noi puntiammo molto, ovvero l'ordine, gli spazi vuoti, una organizzaziione degli elementi molto semplice e pulita.
Conversioni (part 1)
Ogni cliente desidera un sito che convinca i visitatori a compiere un'azione, in genere acquistare o contattare, questa azione è detta 'conversione'. Il web design è fondamentale per ottenere una conversione, più del 90% si farà influenzare dal design, il 75% degli utenti valuta il brand in base al design del sito. Quando ci occupiamo di realizzazione siti web non cerchiamo solo di creare una grafica impattante ma la studiamo in modo da 'guidare' l'utente verso la conversione. Nelle news precedenti abbiamo già parlato dell'importanza che rivestono i colori nell'emozionare e condizionare il visitatore, vediamo altri aspetti importanti: il primo che consideriamo è l'usabilità, ovvero la facilità con cui l'utente può acquistare o contattare, il trovare tutto immediatamente senza dover cercare. I video influiscono all'aumento delle conversioni, sono meno impegnativi rispetto alla lettura e sicuramente più coinvolgenti (sempre considerando video di qualità professionale).
Linkedin (part 4)
Per posizionarsi occorre spendere molto tempo sul social, possedere un profilo premium, fare promozioni, ottiimizzarlo al maassimo come visto in precedenza. Purtroppo spesso il tempo manca e conviene appoggiarsi a web agency che si occupano di realizzazione siti web e social. Altro metodo è quello di raggiungere una buon popolarrità altrove (esempio su Facebook) e traghettare gli utenti verso il profilo. Creare un contenuto nuovo al giorno è una regola che vale per ogni social, anche qui è fondamentale per la riuscita del nostro obiettivo. Creare contenuti interessanti in primis, con le parole chiave al proprio interno, partecipare ai gruppi, essere presenti e attivi all'interno del social è obbligatorio per aumentare la visibilità del nostro profilo. Anche le immagini che abbiniamo ai contenuti sono importanti, devono attirare e invogliare a leggere il testo.
Linkedin (part 3)
Le esperienze lavorative e professionali, la propria formazione, sono tutti dati fondamentali per far capire a chi ci legge come siamo arrivati a svolgere questa professione, come abbiamo assimilato le competenze che ci qualificano. I dati dovranno essere inseriti in modo sintetico ma senza tralasciare nulla, evitando i nomi delle aziende o delle persone con cui abbbiamo collaborato. Non lasciare mai spazi temporali vuoti, daremmo a chi ci legge il pretesto per immaginarsi situazioni a noi negative in ottica di curriculum, meglio indicare anche esperienze poco gratificanti piuttosto che buchi temporali. In questi testi inseriremo le parole chiave con cui vogliamo essere trovati, dovranno essere quelle già inserite nella headline iniziale, deve esserci una corrispondenza. Se i collaboratori, amici, ex datori di lavoro confermano le competenze sarà un fattore di ranking molto importante. ND realizzazione siti web Bologna contattaci per posizionare il tuo profilo.
Linkedin (part 2)
Continuiamo con la news dedicata al social per aziende, professionisti e lavoratori. Altro punto fondamentale sono i propri dati personali. Per chi entra sapere subito chi siete, cosa fate, di cosa vi occupate, le vostre esperienze lavorative è importantissimo, altrimenti passerà altrove. Occorre far capire i vantaggi che potremmo portare all'azienda o chi farà business con noi, il nostro 'valore aggiunto'. Infine indicare mail, sito web, tutto ciò che occorre per contattarci. Importantissimo è il riepilogo del profilo, in duemila caratteri inserirai la prole chiave che devono combaciare con quello che indicherete nel profilo, probabilmente questo è il testo più importante del profilo. Usiamo la lingua per noi più interessante a livello lavorativo. Nel posizionamento dei moduli inutile dire che le informazioni più importanti dovranno essere all'inizio del testo, a seguire approfondimenti o informazioni meno rilevanti. Contatta ND realizzazione siti web Bologna per gestire il tuo profilo.
Web news | Realizzazione siti web Web news | Realizzazione siti web
Web Agency
Bologna // Riccione // Rimini